Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Dove dormo il 14 Luglio2020
Il porticciolo e lo Yeast Side

di Gianluca Rossetti

Quest’anno per tanti italiani saranno vacanze in casa, alla scoperta delle eccellenze del nostro territorio, che tante volte ci sono così vicine da darle per scontate ma che non possiamo più ignorare.

Siamo sul lago di Como, territorio tanto apprezzato da turisti di Francia, Germania e Russia, quanto dai milanesi per weekend all’insegna del relax, che può però diventare meta di vacanze all’insegna del lusso e del bello anche per noi. Parliamo del Filario Hotel, affiliato a Design Hotels TM, un progetto nato nel 2015 da un’idea di Alessandro Sironi, fondatore e general manager che, innamorato delle rive del lago, decide di intraprendere un percorso tanto accattivante e lussuoso quanto innovativo: aprire un Hotel diverso nel suo genere, che potesse attrarre una clientela più eterogenea e perchè no, anche più giovane, per conquistare anche quei turisti Italiani che non vedevano il lago di Como come meta principale delle proprie vacanze.

(La sala da pranzo in terrazza)

Il nome “Filario” è un omaggio a Como “Città della seta”: da cui “filo” e “Lario”, nome latino del lago. È inoltre un richiamo al vecchio stabilimento dove si produceva il fil di ferro, un tempo situato proprio dove ora sorge Filario. Un richiamo storico e una vera e propria dichiarazione d’amore per questi luoghi, che hanno fatto innamorare tra i più importanti personaggi nel mondo e che hanno ancora molto da offrire anche a noi italiani. La struttura è dotata di una spiaggia privata per gli ospiti (una vera rarità sulle sponde del Lario), di un porticciolo che permette di raggiungere l’albergo anche in barca e di una piscina a sfioro che si estende in profondità nel blu scintillante del lago. La struttura è perfettamente inserita nell’ambiente circostante, con un stile architettonico che richiama il razionalismo (di cui Como è esponente di eccellenza).

Possiede inoltre un ristorante gourmet capitanato dallo chef Alessandro Parisi, dove abbiamo avuto il piacere di pranzare. La proposta è sicuramente atipica, poco territorio ma tanta influenza dalle origini partenopee dello chef. Grande protagonista è il pescato fresco, di mare però, non di lago, per un’offerta contemporanea che sicuramente parla Italiano. Dichiarata è la passione per il gambero di Mazara, di cui menzioniamo la linguina con gamberi rossi di Mazara e aglio nero. Un assoluto di crostacei verace quanto elegante. La gallinella in guazzetto di cozze alla marinara e cozze è un’altra grande espressione del patrimonio ittico che possediamo, sapidità, ferrosità, la grassezza della carne della gallinella e il profumo ingentilito dell’aglio, che parla delle nostre cene preferite da quando siamo bambini. Un pranzo che si può godere davanti ad una vista mozzafiato che regala l’esposizione sul lago. Una ventata di profumi e sapori che inebriano l’olfatto, la vista e il gusto per un’esperienza completa e ricca di sano patriotismo.

(Linguine con gamberi di Mazara)

Un’altra chicca che rende Filario una destinazione unica sulle sponde del Lago di Como è il nuovo beach bar “Yeast Side”. Un nome, come per le altre realtà, scelto non a caso. Un gioco di parole dove Yeast significa letteralmente “lievito”, ingrediente base dei piatti serviti. A filo d’acqua, direttamente sulla spiaggia, e in totale armonia con il resto dell’hotel. Da Yeast Side si possono scegliere proposte più veloci e gustose: in primis la pizza gourmet realizzata con ingredienti ricercati che raccontano le eccellenze dei prodotti nostrani e piatti rigorosamente italiani, come la caprese e il carpaccio. Un’alternativa sfiziosa che offre anche agli amanti della mixology la possibilità di godere di una drink list studiata ad hoc dal barman Luciano Gusmeroli. Un’offerta completa e attuale, una proposta ricca per godere nel relax più assoluto delle eccellenze naturalistiche di questa terra spesso trascurata, ma che godrà, siamo sicuri, di un appeal sempre maggiore anche da parte nostra.

Filario Hotel & Residences
Località Bagnana, 96 - Lezzeno (Co)
t. 031 914035
www.filario.it

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Isa Mazzocchi

Ristorante La Palta

Frazione Bilegno - Borgonovo Val Tidone

2) Raviolo di ravioli in sei stagionature di Parmigiano Reggiano

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search