Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

    DOVE DORMO


Otto stanze tra mare, neve e il vulcano

Un’agriturismo diverso dal solito, tra i vigneti a 650 metri di altitudine, distante dal mare una decina di chilometri. Siamo a Valle Galfina sull’Etna, nella  tenuta Scilio, una delle aziende vitivinicole più conosciute di questo territorio.
Produttori di vino da cinque generazioni, gli Scilio accanto alla cantina, un edificio del 1815, hanno acquistato un casolare che risale a metà ottocento, semidistrutto da un incendio e lo hanno ristrutturato, ricavando otto camere per fare un bed & breakfast ed integrare così l’attività agricola dell’azienda. «Noi crediamo molto nel turismo del vino, d’altra parte mia madre, Elizabeth Ellis, è la delegata per la Sicilia del Movimento Turismo del vino, sin dall’esordio, una decina di anni fa – racconta Salvatore, uno dei tre figli – Abbiamo voluto fare l’agriturismo per offrire la possibilità ai nostri visitatori di restare a dormire in azienda per conoscere meglio la nostra realtà ed anche il territorio circostante. Infatti, oltre alla visita di cantina e vigneti, e la degustazioni dei nostri vini, organizziamo delle escursioni sul vulcano, in collaborazione con le guide dell’Etna che stanno a Linguaglossa. I nostri ospiti, durante l’inverno, possono fare dei corsi per imparare a sciare con i maestri di sci di Linguaglossa, in primavera ed in estate andare a giocare a golf, in un grande impianto che si trova vicino l’azienda, oppure andare a mare a Fiumefreddo, a dieci chilometri di distanza, in una delle poche località siciliane ad avere avuto quest’anno la bandiera blu per il mare pulito e la qualità dei servizi per la balneazione. In qualsiasi stagione possono visitare le città di Taormina, Acireale, Catania, il famoso castagno dei cento cavalli a S. Alfio, tutte località a poca distanza dall’azienda. A Linguaglossa, il paese più vicino alla tenuta, c’è anche la possibilità di prendere la circumetnea, e fare il giro del vulcano con il trenino». 
Le camere sono otto, hanno tutte il bagno in camera, sono arredate con mobili moderni di linea classica e dal colore chiaro, alcune danno sul patio interno dell’edificio, le altre, al piamo superiore, hanno un terrazzino  panoramico con vista sull’Etna e sul mare. Il bed & breakfast ospita soprattutto turisti stranieri, con una permanenza minima di tre giorni.
Al piano terra dell’edificio c’è un ristorante, ricavato nei locali del palmento del vecchio casale, aperto nei fine settimana e sempre su prenotazione, che propone piatti del territorio rivisitati.
Per la prima colazione vengno serviti cornetti preparati da un pasticcere di Linguaglossa, il miele di Zafferana Etnea, deliziose torte e crostate fatte in azienda con le marmellate del frutteto, preparate dalla moglie del fattore. 
L’azienda fa parte del circuito della Strada del vino dell’Etna.

AGRITURISMO VALLE GALFINA
C.da Arrigo – Linguaglossa
S.P. Linguaglossa – Milo
Tel. 095/932822   3488629754
www.scilio.com

    DOVE DORMO


Otto stanze tra mare, neve e il vulcano

Un’agriturismo diverso dal solito, tra i vigneti a 650 metri di altitudine, distante dal mare una decina di chilometri. Siamo a Valle Galfina sull’Etna, nella  tenuta Scilio, una delle aziende vitivinicole più conosciute di questo territorio.
Produttori di vino da cinque generazioni, gli Scilio accanto alla cantina, un edificio del 1815, hanno acquistato un casolare che risale a metà ottocento, semidistrutto da un incendio e lo hanno ristrutturato, ricavando otto camere per fare un bed & breakfast ed integrare così l’attività agricola dell’azienda. «Noi crediamo molto nel turismo del vino, d’altra parte mia madre, Elizabeth Ellis, è la delegata per la Sicilia del Movimento Turismo del vino, sin dall’esordio, una decina di anni fa – racconta Salvatore, uno dei tre figli – Abbiamo voluto fare l’agriturismo per offrire la possibilità ai nostri visitatori di restare a dormire in azienda per conoscere meglio la nostra realtà ed anche il territorio circostante. Infatti, oltre alla visita di cantina e vigneti, e la degustazioni dei nostri vini, organizziamo delle escursioni sul vulcano, in collaborazione con le guide dell’Etna che stanno a Linguaglossa. I nostri ospiti, durante l’inverno, possono fare dei corsi per imparare a sciare con i maestri di sci di Linguaglossa, in primavera ed in estate andare a giocare a golf, in un grande impianto che si trova vicino l’azienda, oppure andare a mare a Fiumefreddo, a dieci chilometri di distanza, in una delle poche località siciliane ad avere avuto quest’anno la bandiera blu per il mare pulito e la qualità dei servizi per la balneazione. In qualsiasi stagione possono visitare le città di Taormina, Acireale, Catania, il famoso castagno dei cento cavalli a S. Alfio, tutte località a poca distanza dall’azienda. A Linguaglossa, il paese più vicino alla tenuta, c’è anche la possibilità di prendere la circumetnea, e fare il giro del vulcano con il trenino». 
Le camere sono otto, hanno tutte il bagno in camera, sono arredate con mobili moderni di linea classica e dal colore chiaro, alcune danno sul patio interno dell’edificio, le altre, al piamo superiore, hanno un terrazzino  panoramico con vista sull’Etna e sul mare. Il bed & breakfast ospita soprattutto turisti stranieri, con una permanenza minima di tre giorni.
Al piano terra dell’edificio c’è un ristorante, ricavato nei locali del palmento del vecchio casale, aperto nei fine settimana e sempre su prenotazione, che propone piatti del territorio rivisitati.
Per la prima colazione vengno serviti cornetti preparati da un pasticcere di Linguaglossa, il miele di Zafferana Etnea, deliziose torte e crostate fatte in azienda con le marmellate del frutteto, preparate dalla moglie del fattore. 
L’azienda fa parte del circuito della Strada del vino dell’Etna.

AGRITURISMO VALLE GALFINA
C.da Arrigo – Linguaglossa
S.P. Linguaglossa – Milo
Tel. 095/932822   3488629754
www.scilio.com

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Massimo Quacquarelli

Ristorante Corteinfiore

Trani

2) Medaglioni di rombo con patata e cicoriella, funghi cardoncelli e pomodorino

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search