Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

    DOVE DORMO

Il resort nell’ex stazione di posta

Nella assolata campagna modicana da un anno è stato aperto un resort che si trova a metà strada tra le spiagge rese famose in tutta Italia dalla serie televisiva del commissario Montalbano, e la città di Modica.
Il resort nasce dalla ristrutturazione di una vecchia stazione di posta, in funzione fino agli anni cinquanta, quando ancora per molti trasporti si usavano i carretti.
La ristrutturazione è stata curata dagli architetti Rosanna La Rosa e Salvatore Tringali, che hanno curato la ricostruzione e il ripristino della Cattedrale di Noto, dichiarata patrimonio dell’umanità dall’Unesco e distrutto da un terremoto negli anni novanta del secolo appena trascorso e restituito di recente alla cittadinanza e al mondo.
Gli architetti, che sono anche i proprietari, hanno iniziato quasi per caso, dopo aver acquistato la masseria. Molto curata la ristrutturazione che comprende anche l’arredo esterno degli spazi intorno l’edificio, con la creazione di un giardino arabo, strutturato in quattro piazzette, al centro delle quali c’è una palma, poi degli alberi di agrumi e a protezione di questi delle piante di ulivo, già grandi.
Di particolare c’è che per la ristrutturazione del resort sono state usate le tecnologie e le sperimentazioni messe in atto per la ricostruzione della cattedrale. Così il sistema usato per costruire la cupola della cattedrale è stato adattato nella masseria per costituire il cosiddetto tetto “ventilato”, fatto con materiali antichi recuperati, quali le canne. Altri materiali recuperati sono i coppi usati per gli scarichi dell’acqua piovana, fatti proprio come si usava una volta, la pietra bianca, calcarea, per rivestire le pareti esterne dell’edificio, che all’interno del patio riportano i colori caratteristici delle campagne siciliane: l’azzurro e il rosso porpora. I pavimenti naturalmente non essere che in pietra pece di un bel colore grigio scuro, quasi nero. Un altro sistema originale è quello di apertura delle porte delle stanze attraverso un sistema elettronico inserito nella parete, del tutto a scomparsa, e l’uso di una scheda magnetica.
Le camere sono sei e si aprono sul patio interno a pianterreno. All’esterno della costruzione le camere si affacciano su delle verande. Le stanze hanno arredi e colori di design moderno e sono belle e confortevoli. Al primo piano ci sono due grandi suite con salottino, vasca idromassaggio e letto a baldacchino.
All’interno degli spazi comuni c’è una zona lounge bar con delle poltrone e il tavolo comune per le colazioni, salata e dolce. Tra qualche mese saranno disponibili la piscina e il ristorante, mentre è già fruibile la spiaggia riservata a mare, a quindici minuti di macchina.

Cambiocavallo
UNESCO-AREA&RESORT 4 stelle
c.da Zimmardo – Modica (RG)
tel. 0932 779118 +39 3347091959
aperto tutto l’anno
prezzi da 70 a 220 euro
www.cambiocavallo.it

A. S.
    DOVE DORMO

Il resort nell’ex stazione di posta

Nella assolata campagna modicana da un anno è stato aperto un resort che si trova a metà strada tra le spiagge rese famose in tutta Italia dalla serie televisiva del commissario Montalbano, e la città di Modica.
Il resort nasce dalla ristrutturazione di una vecchia stazione di posta, in funzione fino agli anni cinquanta, quando ancora per molti trasporti si usavano i carretti.
La ristrutturazione è stata curata dagli architetti Rosanna La Rosa e Salvatore Tringali, che hanno curato la ricostruzione e il ripristino della Cattedrale di Noto, dichiarata patrimonio dell’umanità dall’Unesco e distrutto da un terremoto negli anni novanta del secolo appena trascorso e restituito di recente alla cittadinanza e al mondo.
Gli architetti, che sono anche i proprietari, hanno iniziato quasi per caso, dopo aver acquistato la masseria. Molto curata la ristrutturazione che comprende anche l’arredo esterno degli spazi intorno l’edificio, con la creazione di un giardino arabo, strutturato in quattro piazzette, al centro delle quali c’è una palma, poi degli alberi di agrumi e a protezione di questi delle piante di ulivo, già grandi.
Di particolare c’è che per la ristrutturazione del resort sono state usate le tecnologie e le sperimentazioni messe in atto per la ricostruzione della cattedrale. Così il sistema usato per costruire la cupola della cattedrale è stato adattato nella masseria per costituire il cosiddetto tetto “ventilato”, fatto con materiali antichi recuperati, quali le canne. Altri materiali recuperati sono i coppi usati per gli scarichi dell’acqua piovana, fatti proprio come si usava una volta, la pietra bianca, calcarea, per rivestire le pareti esterne dell’edificio, che all’interno del patio riportano i colori caratteristici delle campagne siciliane: l’azzurro e il rosso porpora. I pavimenti naturalmente non essere che in pietra pece di un bel colore grigio scuro, quasi nero. Un altro sistema originale è quello di apertura delle porte delle stanze attraverso un sistema elettronico inserito nella parete, del tutto a scomparsa, e l’uso di una scheda magnetica.
Le camere sono sei e si aprono sul patio interno a pianterreno. All’esterno della costruzione le camere si affacciano su delle verande. Le stanze hanno arredi e colori di design moderno e sono belle e confortevoli. Al primo piano ci sono due grandi suite con salottino, vasca idromassaggio e letto a baldacchino.
All’interno degli spazi comuni c’è una zona lounge bar con delle poltrone e il tavolo comune per le colazioni, salata e dolce. Tra qualche mese saranno disponibili la piscina e il ristorante, mentre è già fruibile la spiaggia riservata a mare, a quindici minuti di macchina.

Cambiocavallo
UNESCO-AREA&RESORT 4 stelle
c.da Zimmardo – Modica (RG)
tel. 0932 779118 +39 3347091959
aperto tutto l’anno
prezzi da 70 a 220 euro
www.cambiocavallo.it

A. S.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Massimo Quacquarelli

Ristorante Corteinfiore

Trani

2) Medaglioni di rombo con patata e cicoriella, funghi cardoncelli e pomodorino

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search