Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Dove mangio il 09 Gennaio 2020
di C.d.G.


(Marckus Valentini con la sua brigata)

di Marco Sciarrini

Proseguendo il viaggio che ogni anno percorriamo tra i rifugi gourmet di montagna, quest’anno siamo andati a trovare, a 2.079 metri sul livello del mare in cima alla seggiovia “Biok”, Markus Valentini nel suo rifugio Ütia de Bioch in Alta Badia. 

Il rifugio, una baita di montagna, la tipica "Ütia" baita ladina appena ristrutturata, completamente costruita in legno, è gestita con passione dalla famiglia Valentini ed è circondata dalle belle cime delle Dolomiti, dal gruppo del Sella e della Marmolada, dove d’estate i visitatori possono godere della spaziosa terrazza solarium, ed in inverno, godere del calore della tradizionale stube con lo sfondo del panorama appena descritto. Molto importante è l’amicizia di Marcus con lo chef Norbert Niederkofler, tre stelle Michelin del ristorante St. Hubertus, (Hotel Rosa Alpina di San Cassiano) che con l’iniziativa, giunta quest’anno al decennale, di “Sciare con gusto” ha portato agli onori delle cronache gourmet i rifugi altoatesini. Ideata nel 2009 dallo stesso Niederkofler prevede che a ciascuno dei rifugi aderenti venga abbinato un piatto gourmet firmato da un grande chef italiano. 


(Markus Valentini e Norbert Niederkofler)

"E’ un rifugio che si tramanda da padre in figlio e nasce circa 30 anni fa quando mio padre, che prima tagliava e falciava questi prati aveva il sogno di avere una piccola struttura", racconta Markus. All'inizio era una piccola baita di 5 per 5 metri "dove venivano somministrate solo salsicce e grappe - prosegue - Nel 1999 è stata costruita la parte dietro, nel 2008 la parte davanti dove c’è attualmente il banco, ed infine nel 2018 la struttura che c’è ora, dove è stata inserita la parte cantina e vino, e una parte residenziale per i collaboratori. Quasi ogni 10 anni si è fatta una modifica, si è aggiunto un tassello".


(Il rifugio)

Dalle salsicce alla polenta, fino a Norbert Niederkofler che è stato determinante per la riuscita del progetto: "Mi diceva "Markus così non va, è necessario fare un altro servizio, qualcosa di diverso ai clienti che frequentano le piste da sci - racconta Markus - Inventiamoci qualcosa. E nasce “Sciare con Gusto”. All’inizio a mio padre, che era abituato a cose più semplici e tradizionali non piaceva l’idea. Ma già dal primo piatto di tortelli ripieni di patè di speak ricoperti da ricotta di bufala su un fondo di fagioli di risina e aceto balsamico, e che proponiamo ancora ed è uno dei piatti forti, ebbe così successo che mio padre cambiò radicalmente idea, e si convertì ai piatti gourmet ad alta quota. Oggi abbiamo nel nostro menù anche le famose linguine al limone con cozze, bottarga e pane croccante di Agerola dello chef Alois Vanlangenaeker del ristorante Zass del San Pietro di Positano. Parallelamente è aumentata la mia passione per il vino passando dalle cinque etichette di 10 anni fa alle attuali 500 etichette, di cui l’80% dell’Alto Adige, il resto tra italiani ed internazionali".


(Il panorama)

La clientela qui per un terzo è italiana, un terzo è tedesca e il resto internazionale, con una forte presenza anche dall’Asia, ma anche statunitensi. Ci sono anche scandinavi e una buona presenza di russi. I piatti must più richiesti sono i ravioli tirolesi pieni di spinaci e ricotta, oppure le tradizionali tutres, ma anche le ricette di piatti stellati vanno tanto. Tra le specialità anche la carne di tomahawk e la tagliata di bue della Val Pusteria. Ma la formula di "Sciare con Gusto" è vincente. E la sostenibilità? "E’ un argomento molto importante per noi - dice Markus - 15 rifugi dell’Alta Badia hanno il progetto di portare gas metano ed acqua in quota per evitare gli sprechi e rendere l’aria ancor più pulita di ora, insieme a quello di portare la fibra ottica. Anche all’interno della cucina stiamo molto attenti ponendo la priorità per un’economia circolare senza sprechi. Molto importante è la collaborazione tra i rifugi, quando qualcuno è in difficoltà il senso di solidarietà prevale che sia la necessità di una motoslitta o che qualcuno abbia bisogno di speck".


(linguine al limone)

Un'altra iniziativa da tenere d'occhio e "Sapori Autunnali": "Dovevamo scegliere un contadino della valle con un suo prodotto - spiega Markus - ed io ho scelto le erbe aromatiche colte nei prati, con cui abbiamo fatto una mousse al formaggio grigio, presidio slow food, ed anche dei tagliolini fatti in casa alle erbe aromatiche, e di secondo un filettino in crosta di erbe aromatiche e noci tostate. Con questa iniziativa si è voluto dar valore ai nostri contadini che a loro volta eseguono un lavoro importante per l’ambiente, essendo i giardinieri delle nostre montagne".

Ütia de Bioch
Località Bioch, La Villa (BZ)
T. 338 483 3994
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Orari di apertura: 8,30-16,15 fino a fine gennaio, poi alle 16,45 fino a fine stagione
Ferie: variabili in estate
Carte di credito: Visa e Mastercard


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Gennaro Esposito

Torre del Saracino

Vico Equense (Na)

1) Crocchetta di stoccafisso e crema di capperi

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search