Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Dove mangio il 12 Aprile2021
I soci di MaluPizza

di Christian Guzzardi

Una pizza golosa e fuori dagli schemi. È questa la proposta di MaluPizza, la pizzeria contemporanea inaugurata a Paternò, in provincia di Catania circa tre mesi fa.

A raccontarci il progetto è uno dei soci fondatori, Luca Martino, 35 anni, da sette anni alla guida anche di MaluBurger. "Il locale – dice – è nato a gennaio 2021 come costola della hamburgeria. Volevamo proseguire la nostra esperienza portando a Paternò una pizza che riprendesse lo stile godurioso che ci ha sempre caratterizzato. Più che food porn ci piace parlare di food love". Un locale nato in piena pandemia ma che ha saputo e voluto organizzarsi: "Abbiamo ideato la pizzeria in maniera modulare. In questi mesi abbiamo proposto soltanto l'asporto e il servizio a domicilio, più avanti saremo in grado di ospitare fino a quaranta persone con un modello di fruizione smart. I clienti potranno autonomamente fare la propria ordinazione, ritirare al banco e degustare la pizza nel locale. Da tanti anni ci affidiamo alla tecnologia, non a caso tutti gli ordini vengono effettuati esclusivamente tramite sito web e app". Un modello, applicato fin dal 2015, e portato avanti totalmente in house: “Abbiamo cinque driver – continua - e alcuni furgoncini dotati di hotbox, una tecnologia che garantisce la consegna di pizze e hamburger in condizioni ottimali. Non collaboriamo con nessun player del mondo delivery in quanto siamo estremamente esigenti. Una delle cose di cui andiamo più fieri è proprio la nostra organizzazione. Una logistica che ci ha assicurato di evitare code e di poter effettuare tre consegne ogni dieci minuti, con un media di ritardi bassissima. La qualità del servizio per noi è fondamentale".

Un progetto che sta appassionando non solo gli abitanti di Paternò ma anche tanti altri provenienti dalla provincia. Una clientela composta principalmente da giovani e giovanissimi, attratti dalla golosità, ma che in seconda battuta include anche il resto della famiglia. Ma come vengono ideate e realizzate le pizze? "Abbiamo optato un impasto leggero in stile napoletano. Per quanto riguarda gli ingredienti, invece, non ci poniamo limiti: vogliamo scardinare la tradizione. Spesso ideiamo le ricette prendendo come punto di partenza il parametro della golosità, oppure cerchiamo ispirazione nei cosiddetti "piatti della domenica". In questo momento, per esempio, è allo studio una pizza con la parmigiana di melanzane". Un menù insolito, al quale si affiancano però anche proposte più tradizionali: "La nostra offerta è incentrata sulla stagionalità, per questo aggiorniamo con costanza il nostro menu. Al momento contiamo circa 15 pizze, suddivise tra "Le solite Pizze", le più classiche,"Le MaluPizze", di ispirazione contemporanea, e le"MaluSpecial", delle edizioni speciali che variano durante l'anno". Ma quali sono le pizze assolutamente da non perdere? "Certamente la Pulled Pork con fonduta di cheddar, cipolla caramellata, maiale sfilacciato cotto a bassa temperatura, chips di patate e salsa barbecue. Ma anche la Delicatissima con pollo fritto, formaggio spalmabile aromatizzato al pistacchio, salsa di pistacchio e guanciale. Oppure ancora la Diversa realizzata con passata di datterino giallo, mozzarella di bufala campana, pomodorini confit e basilico cristallizzato".

Una proposta variegata che mescola sapientemente elementi pop, tipici del foodporn, ad ingredienti di alta qualità. "Una delle nostre costanti – continua – è la contaminazione. Anche le pizze più golose prevedono sempre ingredienti più raffinati. È una scelta che abbiamo fatto e che continueremo a fare, puntando sempre più sulle eccellenze del territorio. Per esempio, stiamo studiando una pizza con mortadella, pistacchio e piacentino ennese e un calzone con carne di cavallo come da vera tradizione catanese. E presto proporremo anche dei calzoni fritti". Un progetto ambizioso che non si ferma qui: "Vogliamo portare la nostra proposta – racconta – anche in altre realtà della provincia di Catania. La formula è sempre la stessa: hamburger e pizze golose e di alta qualità". E sul futuro della pizza dice: Le pizze tradizionali sono intramontabili, una margherita si troverà sempre e ovunque. Per me il futuro della pizza è soprattutto divertimento. Dobbiamo continuare a divertirci ad inventarle e a mangiarle".

MaluPizza
Via degli Studi 14 - Paternò (CT)
T. 349 6579977
www.malupizza.it
Aperto tutti i giorni, pranzo e cena
Ferie: mai
Carte di credito: tutte (compresi metodi di pagamento online, PayPal)
Parcheggio: no

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Peppe Causarano

Ristorante VotaVota

Marina di Ragusa (Rg)

1) Spaghetto affumicato burro e alici

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search