Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Dove mangio il 16 Maggio2019


(Pierluigi Gallo)

di Marco Sciarrini, Roma

Serata Gourmet presso il Giulia Restaurant di Roma, sotto la guida in Cucina dello Chef Pierluigi Gallo, in cui il caviale Imperial Osetra Koroleva è stato protagonista. 

Quattro enormi vetrate affacciate su via Giulia e un ingresso riservato da Lungotevere dei Tebaldi. Un luogo che ti fa assaporare un pezzo di Roma pulsante con un pizzico di romanticismo, grazie alla terrazza che si affaccia sul Tevere e su Ponte Sisto. Giulia Restaurant nasce dalla passione e dall'esperienza dell'imprenditore Carlo Maddalena, da sempre attivo e presente nella scena della Capitale, tramite la gestione di locali attenti alla mixology e al comparto eno-gastronomico di qualità. Lo spazio del ristorante, all'interno di una palazzina curata dall'architetto Marcello Piacentini, è ricavato dall'ex laboratorio di Cesare Frugoni, poi tramutato in atelier e magazzino artistico.


(Gli interni del ristorante)

Attualmente si presenta con richiami vintage ad un'architettura industriale, spezzata da mobili in legno ed eleganti elementi di design, a ritrarre un luogo cangiante, capace di ospitare i clienti in diverse fasi e momenti della giornata. Le ampie vetriate che accolgono l'atmosfera del centro di Roma, immergono il locale in una dimensione fuori dal tempo, segnata dal fascino della storica via Giulia. Il locale si sviluppa su più livelli intimamente distanziati, lungo la sala che pone lo sguardo alla centralissima via Giulia segnata dagli inconfondibili sanpietrini. Uno scenografico bancone in legno attraversa l'ala principale fino alle cucine. L'offerta ristorativa è affidata all'esperte mani del giovane e talentuoso chef Pierluigi Gallo: cuoco di origini abruzzesi e campane, adottato da anni da Roma, che vanta un curriculum di tutto rispetto con un vissuto alla corte del Tre Stelle Michelin Reale di Niko Romito a Castel di Sangro. La cucina del ristorante Giulia è fedele in ogni fascia oraria all'identità di Gallo, attenta a sapori veri, riconoscibili e mediterranei, connessi al suo bagaglio classico, ma rilanciati con l'ausilio intelligente ed equilibrato di tecniche moderne. In sala, l'esperienza di Antonello Manias, maître e sommelier, con una formazione di spessore.


(Antipasto - Giulia Restaurant)

La serata ha visto servire per entrée un trittico a base di Caviale Imperial Osetra Koroleva: panino al vapore, mousse di yogurt e Caviale, spugna di prezzemolo, crema di mozzarella di bufala e Caviale, uovo di quaglia bio e Caviale;


(Plin - Giulia Restaurant)

Per primo, i plin ripieni di burrata e alici del cantabrico, brodo di olive verdi e lumachine di mare; il secondo è stato un baccalà, spuma di ventricina, bufala e lattuga;per dessert, un sorbetto al passion fruit e meringa.

Giulia restaurant
Lungotevere dei Tebaldi, 4 - Roma
T. 06 9489 2076
Aperto tutti i giorni dalle 10 alle 2
Ferie: variabili in inverno
Carte di credito: tutte
Parcheggio: no 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Giorgio Cicero

Ristorante Mùrika

Modica (Rg)

4) Cannolo siciliano, gelato al pistacchio e marmellata al peperoncino

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search