Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Dove mangio il 21 Aprile2021

di Clara Minissale

Nangalarruni, lo storico ristorante di Castelbuono che prende il nome dallo strumento a bocca che accompagna molte canzoni popolari siciliane, cambia sede.

Dopo trentasei anni trascorsi tra le mura di via Confraternite, Peppe Carollo e la figlia Francesca si trasferiscono in un vecchio caseggiato ristrutturato nei pressi di via Umberto, nel centro storico del paese. Una scelta dettata dalla volontà di avere un locale tutto proprio, costruito su misura rimettendo in sesto un vecchio immobile che dà su un giardino e un vecchio palmento. "Siamo in pieno centro a Castelbuono ma è come se fossimo in campagna", dice Peppe Carollo che racconta di una ristrutturazione effettuata rispettando la vecchia fisionomia dei luoghi, lasciando a vista la pietra, lavorando molto con il legno per creare ambienti confortevoli ed eleganti.

La cucina rimane il regno di Francesca che ha raccolto l’eredità dal padre Peppe ed è decisa a restare tra i fornelli. Il nuovo Nangalarruni dispone di tre sale al piano terra per un totale di una cinquantina di coperti e di un piano superiore dove è stata sistemata la ricca cantina, da sempre fiore all’occhiello del ristorante, con tutte le bottiglie a vista e un tavolo per incontri e degustazioni da organizzare con appassionati, professionisti, produttori. Ci sono tavoli anche all’esterno per altri quaranta posti.

Cambia dunque la forma del locale ma rimane immutata la sostanza, con cucina stagionale che privilegia i prodotti del territorio come ad esempio i funghi o le erbette di campo. “Siamo riusciti ad aprire il nuovo ristorante per appena quindici giorni prima che scattasse il lockdown da zona rossa – dice Peppe Carollo – adesso speriamo che la situazione migliori presto per potere tornare finalmente a fare il nostro lavoro”. Cambia pelle invece il vecchio locale che ospitava Nangalarruni e che adesso si chiama Enoteca Uva club ed è gestito dal nipote di Carollo, il sommelier Davide Di Salvo. Uva club è una taverna dove bere buon vino da accompagnare con pochi piatti della tradizione.

Nangalarruni
Cortile Ventimiglia, 5 - Castelbuono (Pa)
T. 0921 671228
www.hostarianangalarruni.it
Chiuso: mai
Ferie: variabili
Carte di credito: tutte
Parcheggio: no

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Isa Mazzocchi

Ristorante La Palta

Frazione Bilegno - Borgonovo Val Tidone

2) Raviolo di ravioli in sei stagionature di Parmigiano Reggiano

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search