Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Il caso il 25 Novembre2020
Patrizia Di Benedetto

Circolava qualche voce negli ambienti bene-informati.

Ma nessuno aveva voluto credere a quello che poi si è verificato: il Bye Bye Blues, ristorante di Mondello, la borgata marinara di Palermo, perde una stella.
Era il 2010 quando il ristorante della chef e patron Patrizia Di Benedetto entrava nell'olimpo della ristorazione italiana, conquistando la prima stella. La Di Benedetto è stata la prima donna chef siciliana a conquistare il riconoscimento della Rossa (oggi c'è Martina Caruso del Signum di Salina nelle isole Eolie). La Di Benedetto aveva fatto della sua cucina fusion italiana-giapponese il suo "cavallo di battaglia" e aveva sempre convinto gli ispettori a confermare il riconoscimento anno dopo anno. Ma la chef, suo malgrado, è diventata protagonista di uno spiacevole episodio di cronaca, perché condannata per furto di energia elettrica la scorsa estate. Non vogliamo di certo dire che è stato determinante per la cancellazione della stella, ma siamo certi che questo episodio avrà influito nelle scelte degli ispettori. Siamo certi, conoscendola, che la Di Benedetto si getterà a capofitto nel lavoro per tentare di riconquistare al più presto la stella. Ora Palermo, quinta città d'Italia per popolazione, rimane senza nemmeno una stella. E la cosa è davvero strana e fa pensare. Perché è assurdo, secondo noi, che gli ispettori non siano mai riusciti a trovare nel capoluogo un ristorante degno di questo riconoscimento. Eppure noi qualche nome potremmo farlo... Una situazione un po' opposta a quella di Catania, che sta vivendo un po' di dinamismo tra le cucine dei ristoranti. E le ultime stelle di Sapio e Zash lo confermano.

G.V.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Riccardo Camanini

Ristorante Lido 84

Gardone Riviera (Bs)

1) Sarda di lago affumicata e fritta

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search