Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Contributors

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano

Roberto Chifari

Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco

Annalucia Galeone
Federica Genovese

Clarissa Iraci

Francesca Landolina

Federico Latteri
Irene Marcianò

Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi

Clara Minissale

Fiammetta Parodi

Geraldine Pedrotti

Stefania Petrotta

Michele Pizzillo

Fabiola Pulieri
Enzo Raneri

Mauro Ricci
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita

Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione
eventi
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Il concorso il 31 Gennaio 2013
di C.d.G.

Non poteva che andare a lui il titolo. Meritatissimo.

Oramai da tutti è conclamato il migliore e il suo ristorante troneggia sul gradino più alto delle classifiche e delle preferenze dei critici. René Redzepi del Ristorante Noma di Copenaghen è stato incoronato miglior chef del mondo con il Grand Prix de l’Art de La Cuisine 2012 assegnato dalla Académie Intenationale de la Gastronomie, che riunisce le accademie e le istituzioni culturali di 25 Paesi. Redzepi è stato premiato a Parigi lunedì scorso e non c’è stato alcun dubbio da parte dell'autorevole assemblea sulla sua investitura. Succede a Joan Roca, chef di El Celler de Can Roca, a Girona. All’Italia sono andati tre riconoscimenti.

A Davide Cassi, vero e proprio pioniere nelle ricerche culinarie, il Grand Prix de la Science de l’Alimentation. Mentre al professore Massimo Montanari è stato assegnato il Prix de la Littérature Gastronomiaque, in virtù delle sue celebri opere dedicate alla storia dell’alimentazione. Infine il Prix du Sommellierè andato ad Andrea Grignaffini in qualità di enogastronomo.

C.d.G.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search