Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Contributors

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano

Roberto Chifari

Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco

Annalucia Galeone
Federica Genovese

Clarissa Iraci

Francesca Landolina

Federico Latteri
Irene Marcianò

Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi

Clara Minissale

Fiammetta Parodi

Geraldine Pedrotti

Stefania Petrotta

Michele Pizzillo

Fabiola Pulieri
Enzo Raneri

Mauro Ricci
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita

Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione
eventi
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Il concorso il 15 Aprile 2013
di C.d.G.

Hanno partecipato in sessanta, provenienti da tutta la Sicilia, al primo Trofeo Conca d’Oro organizzato dalla Fip, la Federazione italiana pizzaioli.

Si sono dati battaglia in cinque categorie, compresa la prova sfincione, per la prima volta inserita in una competizione di questo tipo. Ma l’atmosfera era più quella di una scampagnata tra amici, con un sano spirito competitivo ma anche tanta voglia di scambiarsi informazioni, piccoli segreti, dritte sulle materie prime di qualità che non sono mancate nella gara. Il teatro scelto è stata la pizzeria Al Convento dove, per un’intera giornata si è impastato, condito e cotto pizze di tutti i tipi.

Da quella con la crema di barbabietole, ricotta affumicata, favette, pomodorini al basilico, alici marinate e broccoletti realizzata da Davide Costanzo a quella con nero di seppia, pistacchio, seppia e datterino di Francesco Belluomo, passando per la pizza con crema di fave, ricotta affumicata di pecora, carpaccio di manzo affumicato, pomodorini e songino di Lorenzo Agnello del circolo ufficiali di Palermo e quella di Giovanni Billeci con vellutata di carciofi, maialino nero dei Nebrodi e noci. “Abbiamo dato la possibilità a tutti i partecipanti di fare uno scambio culturale – spiega Giuseppe D’Angelo, coordinatore e istruttore della Fip – perché ognuno ha portato la ricchezza del proprio territorio. Inoltre abbiamo voluto inserire per la prima volta in gara lo sfincione per fare conoscere questo straordinario prodotto. Lo abbiamo fatto a lievitazione naturale, bianco o rosso e soprattutto abbiamo ripescato una vecchia ricetta che prevedeva l’utilizzo del carciofo”.

“Io ho fatto lo sfincione con 30 per cento di farina Russello e lievito madre ricavato dal mosto siciliano realizzato circa otto mesi fa, perché preferisco i lieviti giovani, che poi ho cotto al suolo”, racconta Giuseppe Ganci della Federazione italiana panificatori. Importante in gara anche lo spazio riservato alla pizza gluten free, giudicata da una giuria di celiaci, “un’esperienza importante – afferma Giuseppe Girgenti, vice presidente dell’associazione Celiachia – segno di sensibilità e attenzione nei confronti di quanti non possono mangiare la pizza “tradizionale”. Soddisfatti della competizione anche il delegato regionale della Fip, Domenico Sireci e il presidente della federazione Giovanni Mento.  E dopo le categorie classica, senza glutine e sfincione, spazio al divertimento con la pizza larga, quella veloce, le esibizioni del free style e il pizza party con margherita per tutti i presenti.


Il vincitore del concorso Orazio Vaccalluzzo

Ma nonostante l’atmosfera di rimpatriata tra vecchi amici e acquisizione di nuovi, era pur sempre una gara, dunque, ecco i vincitori delle varie categorie: Pizza larga: Mario Scandurra; pizza veloce, Alfio Rosario Cavallaro che ha spianato cinque pizze in 42 secondi e ventinove centesimi; pizza gluten free Giuseppe Vitrano; sfincione Daniele Vaccarella; pizza classica Orazio Vaccalluzzo.

Clara Minissale


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search