Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Il concorso il 29 Ottobre2012


Andrea Tinti e Daniela Ciulla

Andrea Tinti della provincia di Cagliari, Daniela Ciulla di Palermo e Cesare Dodero di Savona sono i nuovi vincitori del mese di Ottobre di Vota il ristorante e vinci il vino.

Andrea Tinti si è appassionato alla cucina attraverso Internet e predilige una parola più delle altre: gusto. Lavora nelle comunicazioni e ama andare nei ristoranti dove gli piace sentire il sapore della tradizione dei piatti tipici della Sardegna. Ci racconta il suo piatto preferito. “Soprattutto mi piacciono i tratalia, fegatini di pecora e di capra che si accompagnano molto bene ad un buon vino rosso come il Cannonau”. Daniela Ciulla ama viaggiare, i ristoranti che sanno presentare bene i loro piatti e ha un grande feeling con i vini toscani e trentini. Racconta di aver ereditato una grande passione per i fornelli dalla nonna. Le sue crocchette di latte” dice “sono insuperabili. Provengo da una famiglia numerosa, ma nessuno di noi è mai riuscito ad eguagliarle”. Cesare Dodero è un medico di base che ama cucinare e il buon vino. Da piccolo” racconta “aiutavo mia madre a fare il pesto. In poco tempo ho imparato ad apprezzare la buona cucina ligure”. Tra i vini predilige il Barolo. “Una zona in cui fin da bambino” continua “mi recavo con i miei genitori per conoscere e visitare le cantine”.

Trattoria Da Maria - Genova
di Andrea Tinti
Avevo letto che era il posto "più tipico" dove mangiare a Genova. L'ho trovato per caso, girovagando per la città ed ho deciso di provarlo. L'ambiente è il più "rustico" che si possa immaginare e se si è schizzinosi o si ricerca un ristorante con dei camerieri dedicati e servili è meglio lasciar perdere. Ci si siede in tavolate molto piccole con altri clienti sconosciuti(in poche parole si sta "dove c'è posto"); il menù è scritto a mano e comprende esclusivamente piatti tipici liguri cucinati in modo casereccio. E' divertente notare come i fogli del menù, che passano di tavolo in tavolo, riportino a metà serata le macchie più disparate dei cibi del giorno. Tutto è molto frenetico, lo spirito del locale è quello di totalizzare più coperti possibile, quindi le pietanze vengono servite in pochissimi minuti e in altrettanto tempo lo staff si aspetta che voi liberiate il tavolo.Da segnalare che in alcuni casi, a causa della frenesia del servizio, i piatti non vengono scaldati a dovere. Giudico la qualità della cucina su uno standard medio che diventa elevatissimo se rapportato al piccolo prezzo; unico neo l'odore di cibo che impregna i vestiti Nonostante tutto però, il locale è un istituzione a Genova e se ci si trova a passare per quelle parti, bisogna assolutamente provarlo. Il conto: la cameriera ti dà un foglietto con su scritto a mano cosa hai consumato(all'occorrenza ti fa lei lo sconto direttamente su quel foglio!!); nel nostro caso: un primo + un secondo+macedonia + vino; in totale 9€!! Una volta andato via, oltre ad aver ben mangiato e poco speso, ho portato con me la piacevole sensazione di aver visitato, pur senza saperlo, una grande attrazione Genovese.
Voto: 4 stelle

Osteria dei Leoni - Palermo
di Daniela Ciulla
Un nuovo locale sotto le pendici di Montepellegrino e a pochi passi da Mondello, arredamento e clima caldo e famigliare, come a casa propria, o come dicono i gestori "Come a Tò Casa". L'Osteria dei Leoni a Palermo ripropone la cucina antica e povera regionale, con una vasta proposta di pesce tra cui emergono i polipetti murati, le polpette di sarde e i primi tradizionali come i bucatini con le sarde e anche un sublime spaghetto all nero di seppia. Per chi ama la cucina forte quella un pò araba, primeggia la caponata tradizionale e quella araba, una specialità della casa da gustare: melanzane in agrodolce e un mix suggestivo di frutta secca siciliana. L'Oste presenta il menù a voce, raccontando dei cibi vizi e virtù; tutto genuino e cotto come una volta, fin tanto chè c'è ne. Gradevoli sorprese sono la trippa all'olivetana, i bolliti e i timballi di pasta alla siciliana. Il locale offre una selezione di vini abbastanza vasta e comunque a portata di ogni tasca, ottimo il vino della casa. Non perdetevi i dolci siciliani: semifreddo alle mandorle, cassata e torta brontese (ricotta e crema di pistacchio).
Voto: 5 stelle

Trattoria La Coccinella - Serravalle Langhe (CN)
di Cesare Dodero
La gentilezza e la cordialità unite a professionalita' e qualità a prezzo giusto! Ecco il segreto di questa trattoria che ha grande successo nel basso Piemonte ed in Liguria.Non vi fidate di me ?Bene sappiate che i grandi vignaioli delle Langhe vengono anche loro a mangiare qui,lamentandosi dell'unico difetto della Coccinella :la difficoltà a trovare un tavolo libero.E si cari miei ,bisogna prenotare con largo anticipo !Ma avrete subito voglia di ritornarci perchè la bontà del cibo non si discute e poi si mangia bene anche il pesce! Sempre fresco dalla costa Ligure ! Una stranezza perchè siamo in terra di Langa.Una bella cantina con bassi ricarichi non dispiace mai e la competenza nel consigliare con sensibilita' ci hanno stupito !davvero bravi i giovani propietari.Complimenti :I MIGLIORI COME QUALITA' E PREZZO !
Voto: 5 stelle

Rosa Russo

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Giannico Carruggio

Cantina Gianfranco Fino

Manduria (Ta)

1) Gambero marinato

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2022 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search