Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Il festival il 13 Ottobre2021

di Michele Pizzillo

Con un format decisamente inedito, Cremona si appresta a celebrare la mostarda.

Un prodotto importante per questa città, tant’è che la settimana edizione del Festival della Mostarda, presentata con una conferenza stampa online, durerà un mese e mezzo cioè, dal 16 ottobre al 30 novembre e, con un format differente dal passato, visto che la kermesse prevede appuntamenti online ed eventi in presenza. Così, appassionati e gourmet affezionati alla mostarda, potranno scoprire tutti i segreti di questa eccellenza gastronomica attraverso un ampio programma studiato per promuovere il turismo sostenibile di matrice culturale. Tant’è vero che il tema della settima edizione del Festival è “La mostarda, un cibo culturale”. La finalità del progetto è quello di riconoscere nella mostarda un elemento culturale capace di unire, informare, educare e generare un circolo virtuoso per il territorio e per il settore produttivo. E’ vero che protagoniste del festival sono le imprese che producono mostarda ma intorno a loro c’è una rete consolidata e in continua espansione composta da commercianti, ristoranti, scuole, istituzioni.
E, Gian Domenico Auricchio, commissario straordinario della Camera di Commercio di Cremona, sottolinea che “quest’anno in particolare il Festival si pone a sostegno e a supporto del commercio, della ristorazione, della filiera turistico-ricettiva e proponendosi non solo come brand territoriale atto a valorizzarne le eccellenze gastronomiche, ma anche come occasione di incontro, informazione, formazione e driver turistico sul territorio. Inoltre, il turismo enogastronomico, fortemente legato al prodotto tipico, favorisce la conoscenza non solo del territorio e della comunità locale, ma anche dei processi di produzione all’interno della filiera, diventando motore di sviluppo anche per le aziende di produzione. La presenza, costante ed essenziale, delle imprese produttrici ne è la dimostrazione”.

“Storia, sapori, legame con il territorio. Sono tre elementi fondamentali per la valorizzazione delle eccellenze gastronomiche della Lombardia. Il Festival della Mostarda riesce a incarnare perfettamente questa filosofia legando il cibo alla promozione territoriale. – ha dichiarato Fabio Rolfi, assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi della Regione Lombardia. – La Regione non può che sostenere una manifestazione di tale portata, che ha saputo innovarsi anche in considerazione del periodo storico che stiamo vivendo. L’agroalimentare è e sarà una delle locomotive della ripresa economica. È necessario che istituzioni e privati facciano squadra come in questo caso per dare occasione ai produttori dimettere in vetrina le eccellenze e usufruire di spazi adeguati per valorizzare il proprio lavoro”. Alla mostarda, da queste parti riconosciuta regina autunnale delle tavole, secondo le prime anticipazione del lunghissimo programma che sarà presentato ufficialmente sabato 16, alle ore 12, sui canali social del Festival, verranno dedicate rubriche tematiche ricorrenti, come quella relativa alle ricette a base di mostarda, in collaborazione con chef e food blogger, e degustazioni guidate di formaggi e mostarde, in collaborazione con l’Associazione Nazionale Assaggiatori di Formaggi di Cremona, da seguire sui social del Festival.

Poi, in occasione della Festa del Torrone, in programma sempre a Cremona dal 13 al 21 novembre, sarà possibile acquistare la mostarda presso gli espositori che partecipano alla kermesse. Come ogni anno non mancheranno le occasioni per lo shopping tra le vie del centro di Cremona dove i negozi aderenti al Festival offriranno vetrine a tema dedicate alla mostarda. Come di consueto, il territorio cremonese farà da sfondo ai raffinati connubi gastronomici protagonisti dei piatti che verranno proposti dai ristoratori e dalle enoteche che aderiscono al Festival. Gran carrello dei bolliti e degli arrosti con mostarda cremonese, risotto mantecato con crema di zucca, mostarda di pere e sugo di carne, degustazione di formaggi con mostarda di frutta mista e confetture: sono solo alcune delle prelibatezze che verranno proposte per omaggiare in chiave moderna la tradizione e la cultura del territorio. Il programma completo della manifestazione è consultabile su www.festivaldellamostarda.it e gli appuntamenti potranno essere seguiti sugli account social della manifestazione: Instagram, Facebook e YouTube.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Luca Lacalamita

Lula pane e dessert

Trani (Bt)

2) Pane di segale

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2022 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search