Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Il personaggio il 11 Ottobre 2019
di C.d.G.


(Emiliano Falsini)

Emiliano Falsini da enologo di molte realtà vitivinicole italiane, diventa vignaiolo ed imprenditore sull’Etna in Sicilia e prossimamente anche a Bolgheri in Toscana.

Falsini originario di Limite sull’Arno, in provincia di Firenze, è oggi consulente di molte aziende italiane. Piaggia, Chiappini e Tommasi in Toscana, Tabarrini in Umbria, Fenocchio in Piemonte e Graci, Enza La Fauci, Girolamo Russo e Paolo Calì in Sicilia, solo per citarne alcune. L'enologo ha recentemente fatto il passo per diventare imprenditore, acquistando un piccolo vigneto di 1,2 ettari vitati in contrada Pignatone a Randazzo, in provincia di Catania sul versante nord dell’Etna. Un vigneto di Nerello Mascalese da vigne tra i 15 e i 50 anni d’età.

“L’Etna - racconta Falsini - è una zona di indubbio fascino e dove si producono grandi vini. Ma l’idea di avere un mio piccolo vigneto qui, è nata dal mio particolare legame con questa zona, dove sono cresciuto professionalmente e non solo. E poi amo i vini del Vulcano. Ho intenzione di produrre un Nerello Mascalese, e contestualmente sto sviluppando un piccolo progetto anche a Bolgheri, altra zona importante per la mia crescita come enologo. Farò un mio vino anche lì”. Falsini non è il primo enologo toscano ad investire in proprio sull’Etna. Da qualche anno lo ha fatto anche un collega di fama come Carlo Ferrini assieme alla figlia Bianca. L’azienda si chiama Alberelli di Giodo.

V. L.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Antonio Zaccardi

Pashà Ristorante

Conversano (Ba)

4) Provola affumicata dessert

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search