Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Il personaggio il 18 Agosto2020
Giampaolo Caruso

Quando la birra chiama, chiama.

Lo sa benissimo Giampaolo Caruso, 39 anni, di Mazara del Vallo, in provincia di Trapani. Che ha lasciato il lavoro per cui aveva studiato (ha una laurea in scienze della comunicazione e un master in comunicazione e marketing, conseguiti alla Sapienza di Roma) per dedicarsi alle birre artigianali. Lui per ora è una "beer firm", ossia un produttore senza birrificio. "Ma conto di aprirlo al più presto", dice. Intanto ha fatto il suo debutto la prima birra "firmata" da Caruso, la 91026 bianca. Si tratta di una blanche belgian ale e Caruso spiega il motivo della sua scelta: "Una birra nata in un momento difficile della nostra storia - dice - Una birra che ha bisogno di equilibrio, in cui bisogna saper spingere su determinate cose ma sapere dove fermarsi, essere infiammati ma non focosi, avere la capacità di essere folli ma allo stesso tempo lucidi. Credo che questa birra rispecchi benissimo il periodo che abbiamo vissuto e che stiamo vivendo". La birra è molto interessante, con un bel colore giallo paglierino, schiuma compatta, i sentori del coriandolo, l'arancia rossa, 4 diversi tipi di luppolo. Con una particolarità sull'etichetta: "La bianca è il primo tassello di un progetto che prevede sei tipologie - racconta Giampaolo Caruso - Ad ogni birra è associata un'iconografia dedicata e con la bianca iniziamo una composizione narrativa". La bianca è dedicata alla donna siciliana, "e anche alla Sicilia madre terra", aggiunge Giampaolo Caruso. In cantiere c'è già la seconda birra, una Pilsener, "che sarà dedicato all'uomo siciliano".

Giampaolo è molto metodico nella selezione degli ingredienti. Utilizza grani antichi siciliani e prodotti ricercati del territorio. La bianca in questo momento è stata prodotta in 13 mila bottiglie di vari formati. Il suo approccio al mondo della birra artigianale è arrivato proprio ai tempi dell'università. "Facevo la birra con i kit - racconta - che sono tanto brutti quanto affascinanti. Lì ho percepito qualcosa e ho iniziato a studiare". Sin dal primo giorno in cui arrivò a Roma, aveva le idee chiare in testa: "Sarei tornato in Sicilia". E così è stato. Due tirocini nell'ambito dei suoi studi, poi la voglia di cambiare. "Ho aperto una mia agenzia di comunicazione - dice - ma poi l'ho chiusa. Ho dovuto fare i conti con troppe cose che non mi piacevano. E allora lì ho rispolverato i miei studi da mastro birraio". Sarà stata l'ispirazione di Torretta Granitola a Mazara del Vallo, luogo in cui Giampalo si rifugia due volte al giorno, o la voglia di cose nuove, ecco nascere 91026 factory, il nome scelto per il suo birrificio. "Io voglio raccontare una storia con la mia azienda - dice Giampaolo - Oggi in Sicilia il mondo della birra artigianale è davvero in gran fermento. Anche i colossi industriali se ne sono resi conto. Ma tutto è nelle nostre mani".

G.V.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Caterina Ceraudo

Ristorante Dattilo

Crotone

3) Spigola, limone candito e emulsione di spigola

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search