Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Il prodotto il 14 Ottobre2021
Vincenzo Capizzi

di Clara Minissale

Un campo di zafferano a mille metri di altitudine nato dall’amore per la terra e per i fiori.

Si chiama Zafferano dell’Etna l’impresa agricola messa su lo scorso anno da Vincenzo Capizzi a Maletto, comune più alto della provincia di Catania, con l’intento di trasformare in lavoro la sua passione di sempre per la vita all’aria aperta e il lavoro libero nei campi. Ventinove anni, un passato come magazziniere, Capizzi in piena pandemia, ha dato forma al suo sogno. Una scommessa, quella di coltivare la preziosa spezia al di là dei territori collinari che gli sono più consoni, vinta grazie alla fertilità del terreno vulcanico e alla sua grande capacità drenante. “All’inizio è stata dura – racconta Capizzi – perché benché avessi studiato, fatto corsi specialistici con coltivatori esperti di Marche e Abruzzo, nessuno voleva svelare i segreti di questa coltivazione e non ci sono molte esperienze di zafferano coltivato alla nostra altitudine. Ho dovuto fare diverse prove e alla fine ho scoperto che non ci sono segreti: da noi fa tutto lo straordinario terreno lavico ricco di minerali e altamente drenante”.

Il campo che Capizzi ha a disposizione è di circa settecento metri quadrati e il raccolto stimato è di 200 grammi. Oggi i suoi fiori di zafferano sono in piena fioritura e fino ai primi di novembre sarà tempo di raccolto. “Facciamo tutto manualmente – dice - I fiori vanno raccolti all’alba quando sono ancora chiusi perché non si perdano tutte le caratteristiche organolettiche dei pistilli, poi li portiamo in laboratorio dove completiamo la lavorazione con l’essiccatura, utilizzando uno strumento professionale che garantisce un ciclo di essiccazione lungo e a basse temperature (45°C), in questo modo rimangono intatte le proprietà organolettiche e vengono escluse contaminazioni da resine e odori del legno. La qualità che riusciamo ad ottenere è ottima e sono davvero molto soddisfatto”.

Tra i clienti della sua azienda ci sono ristoranti siciliani, da Modì a Torregrotta al Crocifisso a Noto, ma lo zafferano dell’Etna di Capizzi arriva fino in Germania al ristorante Alte wache a Kassel o nella gelateria Liberamente a Sinalunga in provincia di Siena, in Toscana. Oggi, a distanza di un anno e mezzo dall’inizio dell’attività, è tempo di raccolto di pistilli e semina di nuovi progetti: a lungo termine, c’è quello di incrementare la produzione di zafferano. Nell’immediato, invece, in azienda si lavora alla realizzazione di trasformati.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Elio Mariani

Checchino dal 1887

Roma

1) Trippa alla romana

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2022 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search