Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Il vino della settimana il 22 Maggio2012


L'estate è alle porte e l'estate generalmente è il regno dei vini bianchi.

In Sicilia uno dei re dei vitigni bianchi autoctoni può essere considerato il Grillo, sia perché è molto coltivato nell'isola, specialmente ad occidente, sia perché ha grandi potenzialità e con la dovuta esperienza e la corretta sperimentazione è destinato a creare grandi vini. Non contentandosi di essere la base dei Marsala, sempre più viene vinificato in purezza perchè le sue potenzialità e caratteristiche permettono di realizzare vini freschi, profumati, armonici, strutturati e di grande piacevolezza, senza ricorrere ad altre uve.

Cominciamo così con un grillo questa rubrica settimanale,  e la scelta di Salvo Giusino, che ne curerà gli aspetti organizzativi,  è caduta su Dinàri del Duca, Grillo Igp Sicilia 2011 di Cantine Pellegrino commercializzato nei canali Horeca sotto il marchio Duca di Castelmonte.
La nuova etichetta è divisa in quattro parti e spicca il medaglione di un'antica moneta fenicia per evidenziare, anche con il nome e l'immagine, il forte legame col territorio.
 
I vigneti, nel caldo, arido ma ventilato della campagna di Marsala e Mazara del Vallo, sono pianeggianti a pochi metri dal livello del mare. Le uve, raccolte a mano alla corretta maturazione, fermentano a temperatura controllata dopo una spremitura gentile. Successivamente un 20% affina in barriques e la restante parte in acciaio. Dopo quattro mesi finisce in bottiglia borgognona con un ulteriore breve affinamento.

Il colore è giallo paglierino leggermente scarico.
 
Al naso, anche a bicchiere fermo, sprigiona un bel bouquet di profumi, che diventano più intensi e ancor più piacevoli dopo ossigenazione. Per primo arriva un carico di frutta esotica, pian piano dominato dall'ananas, e di cantalupo, a cui fanno da valida spalla gli agrumi e un prato fiorito di lavanda con qualche rosa. Bilanciano il fruttato-floreale evidenti note di salvia e una bella mineralità per cui sembra di passeggiare in riva al mare in una giornata ventosa. L'intensità è vigorosa e la piacevolezza induce ad affondare continuamente il naso nel bicchiere per scoprire nuove essenze.
 
Al palato la prima impressione è di freschezza e di una buona acidità, il forte corpo con 13 gradi alcolici inonda la bocca mentre velocemente arrivano la frutta e la mineralità già avvertite. Una perfetta armonia e una persistenza lunga fino ad un retrogusto leggero di mandorla amara.
 
Un vino di pregevole fattura, che riporta e valorizza i caratteri del miglior grillo, che si abbina a piatti saporiti di pesce,  a formaggi persino stagionati. Ottimo matrimonio con una tagliata di tonno appena scottato, per continuare con una fetta di Pecorino Siciliano Dop.
In enoteca ad € 8,50.

Cantine Pellegrino
v. del Fante 39
91025 Marsala (TP)
tel. 0923 719911
www.carlopellegrino.it





Recensioni
di Giovanni Paternò

Rubrica a cura di  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Giorgio Cicero

Ristorante Mùrika

Modica (Rg)

4) Cannolo siciliano, gelato al pistacchio e marmellata al peperoncino

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search