Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Il vino della settimana il 14 Novembre2020

di Federico Latteri

Ci troviamo a Linguaglossa, piccolo centro situato all'estremità orientale del versante nord dell'Etna.

La famiglia Neri vive qui da oltre un secolo, svolgendo diverse attività. Tutto iniziò con Vincenzo che, tornato dagli Stati Uniti dove era emigrato agli inizi del Novecento, acquistò un terreno per coltivare la vite e l'olivo e intraprendere il commercio di vino e olio d'oliva. La proprietà è cresciuta negli anni e, a partire dal 2000, i fratelli Salvo e Fabio Neri, nipoti di Vincenzo, portano avanti progetti nel settore alberghiero con investimenti destinati alla ricettività turistica di alto profilo.

(Salvo Neri)

L'agriturismo Casa Arrigo è stata la prima struttura costruita, seguita nel 2012 da Villa Neri, prestigioso resort di lusso con spa. Recentemente Salvo e Fabio hanno voluto rafforzare il legame con il territorio e le tradizioni creando una moderna azienda che permettesse loro di affrontare i mercati con vini e olio extravergine d'oliva di alta qualità: è nata così Neri agricola.

La superficie vitata si estende complessivamente per circa quattro ettari e mezzo. Il nucleo principale di tre ettari si trova in contrada Arrigo, nelle immediate vicinanze del resort e dell'agriturismo. E' costituito da vigneti di 30-60 anni di Carricante, Catarratto e Nerello Mascalese più nuovi impianti delle stesse varietà con leggera prevalenza di uve a bacca bianca.

Un altro ettaro e mezzo si trova in località Borrigliona, sempre a Linguaglossa. Qui ci sono piante di Nerello Mascalese e Nerello Cappuccio di oltre 70 anni di età. I sistemi d'impianto utilizzati sono sia la spalliera che l'alberello etneo sostenuto dal palo di castagno. La prima vendemmia imbottigliata è stata la 2018. Attualmente vengono prodotte poco più di 10 mila bottiglie.

Sono 2 le etichette, un bianco e un rosso, entrambi Etna Doc. Preziosa la collaborazione dell'enologo Calogero Statella, profondo conoscitore del territorio e da anni direttore tecnico di Tenuta delle Terre Nere, una delle aziende etnee di riferimento. Degustiamo l'Etna Bianco Doc Contrada Arrigo 2019, un vino ben fatto che si distingue per piacevolezza e bevibilità, trovando nella decisa mineralità la sua arma vincente. Lo stretto legame con il territorio è sottolineato dalla menzione della contrada presente in etichetta. Le uve, Carricante per l'85 per cento più un 15 per cento di Catarratto, provengono da vigneti di 30 anni esposti ad est con rese che si attestano intorno ai 70 quintali per ettaro. La vinificazione è quella tradizionale in bianco. Viene svolta in serbatoi di acciaio inox alla temperatura controllata di 14 gradi centigradi. Si utilizzano lieviti selezionati. Il vino affina in acciaio sur lie per 4-5 mesi.

Nel calice si presenta molto limpido, di colore giallo paglierino carico. E' fine e pulito al naso con profumi di fiori bianchi, ginestra, mela, pera fresca e una leggera nota agrumata. Il sorso è agile e dinamico grazie alla buona acidità, alla struttura ben calibrata e alla sapidità che risulta particolarmente evidente nel lungo finale. Buono l'equilibrio e preciso il gusto che vede come protagonisti la frutta a polpa bianca e l'agrume. Ancora giovane, mostra un potenziale evolutivo interessante. Si tratta di un bianco che racconta il terroir di origine con armonia e sobrietà, senza alcun eccesso, cosa che lo rende perfetto per la tavola, dove si presta a tantissimi abbinamenti. Bevetelo con i piatti della cucina di mare, da quelli delicati a quelli un po' più saporiti, con antipasti e primi a base di verdure e ortaggi, oppure con risotti di vario genere.

Rubrica a cura di Salvo Giusino

Neri
Contrada Arrigo - Linguaglossa (Ct)
T. 376 0343468
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.nerietna.com

IL VINO IN PILLOLE

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Massimo Quacquarelli

Ristorante Corteinfiore

Trani

2) Medaglioni di rombo con patata e cicoriella, funghi cardoncelli e pomodorino

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search