Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Il vino della settimana il 18 Settembre2021

Campi Flegrei Dop

di Federico Latteri

Era il 1892. Bisogna riavvolgere di tanto il nastro del tempo per ricostruire la storia della cantina Astroni. Vincenzo Varchetta aveva prodotto da sempre vino. Ma era una produzione familiare. Fu proprio in quell'anno che decise che i tempi erano maturi per provare a pensare a qualcosa di più grande. Ci volle il figlio Giovanni, appena rientrato dalla seconda guerra mondiale, per la svolta.

(Vigna Astroni)

Ed è lui, "Don Giovanni", come poi lo chiameranno tutti, a trasferire a figli e nipoti i segreti e la passione per questo lavoro. Così comincia la storia di Astroni (che prende questo nome nel 1999), che dura tutt'oggi e che rappresenta una importante cantina in uno dei territori vitivinicoli più affascinanti dell'Italia: i Campi Flegrei. Il nome della cantina non è casuale.

Ci troviamo nel cratere degli Astroni, tra Napoli e Pozzuoli. Qui ci si concentra molto sui vitigni autoctoni pre fillosserici (a piede franco): Falanghina e Piedirosso dei Campi Flegrei. Chi viene da queste parti rimane affascinato dal territorio. Secondo il mito, i Campi Flegrei sono la porta dell'inferno. Qui si mescolano tempo, storia, mito, poesia e bellezze naturali.

Ed è in questo contesto che nasce la celebre Falanghina. Quattro le vigne di proprietà della cantina che ha mantenuto anche oggi la conduzione familiare che l'ha sempre contraddistinta. Si comincia con Astroni di due ettari (prevalentemente viti di Falanghina con una piccola presenza di viti di uve Piedirosso), Camaldoli di 5 ettari (prevalentemente Piedirosso), Imperatrice di circa due ettari (Falanghina) e Iossa di circa tre ettari, vitato da poco con metà rossi e metà bianchi. Obiettivo della cantina Astroni è quello della valorizzazione e la salvaguardia dei vitigni autoctoni flegrei. E tutto il fascino di questo territorio si sente poi nelle bottiglie prodotte dalla cantina. Oltre ad un lavoro importante sui cru. L'enologo e anima della cantina è Gerardo Vernazzaro. In totale si producono circa 150 mila bottiglie l'anno.

Ci è piaciuta molto la Campi Flegrei Dop Falanghina Vigna Astroni 2017, un vino ben fatto con un carattere spiccatamente minerale che esprime un forte legame con il territorio di provenienza. Si tratta di un vero e proprio cru poiché le uve provengono da un singolo vigneto di circa un ettaro e mezzo che si estende su terrazze situate sulle pendici esterne del cratere degli Astroni, ad altitudini comprese tra 170 e 216 metri sul livello del mare con esposizioni che vanno da est a sud est.

Le viti, allevate a guyot doppio, crescono su un terreno sabbioso di origine vulcanica. Le rese si attestano intorno ai 50 quintali per ettaro. La vendemmia viene effettuata manualmente durante la prima decade di ottobre. Le uve, che arrivano in cantina in piccole cassette, vengono diraspate, leggermente schiacciate e lasciate nelle presse pneumatiche, dove macerano per circa due ore. Il mosto fiore fermenta in vasche di acciaio inox alla temperatura controllata di 14-18 gradi centigradi. L'innesco della fermentazione è spontaneo, ma successivamente vengono inoculati lieviti indigeni selezionati. Dopo essere stato travasato, il vino affina sulle fecce nobili per circa 8 mesi.

Nel calice si presenta di colore giallo paglierino carico tendente al dorato. E' fine, intenso e complesso all'olfatto con profumi di frutta a polpa gialla, fiori di campo, sentori sulfurei e affumicati che ricordano la polvere da sparo e una delicata nota balsamica. Al palato è fresco, ben bilanciato, incisivo, spiccatamente salino e molto lungo. Il 2017 è un vino particolare, figlio di un'annata calda. E' un po' più strutturato del solito, ma stupisce per la freschezza aromatica che non cede mai il passo a note troppo mature e per la tensione del sorso, derivante da un'intrigante equilibrio acido-sapido. Per quanto riguarda gli abbinamenti, è possibile spaziare tra tantissimi piatti della cucina di mare, lasciandosi guidare dal proprio gusto e dalla fantasia. Da provare anche con la mozzarella di bufala.

Cantine Astroni
Via Sartania, 48
80126 Napoli
Tel. +39 081 5884182
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.cantineastroni.com

IL VINO IN PILLOLE

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Elio Mariani

Checchino dal 1887

Roma

4) Torta stracciatella

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2022 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search