Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Il vino della settimana il 25 Gennaio2020

di Federico Latteri

“I miei antenati coltivarono queste terre prima di me e, grazie al loro lavoro, io oggi sono in grado di produrre questi vini”. 

”La mia filosofia di produttore di vino è la stessa della mia vita. Credo che le cose belle scaturiscano dal duro lavoro. Noi viviamo a stretto contatto con la terra e ne seguiamo i ritmi delle stagioni. Bisogna essere pazienti, cercare di fare le cose bene e sempre provare a migliorare. Tutto ha bisogno di essere in equilibrio, ben bilanciato. Sono in cerca di questo nelle mie vigne, nei miei vini e nella mia vita”. Queste frasi dense di significato con cui Mario Fontana spiega i fondamenti della sua attività, fanno comprendere quanto forte sia il suo legame con il territorio, la storia e le tradizioni e quanto siano importanti per lui il rispetto per la natura, l'impegno quotidiano e la cura dei particolari.


(Mario Fontana)

Cascina Fontana è un'azienda a conduzione familiare con sede a Perno, frazione di Monforte d'Alba. Ci troviamo nel cuore dell'area di produzione del Barolo. I vigneti di proprietà si estendono per 5 ettari tra Castiglione Falletto, La Morra e Sinio. Alcuni fanno parte di importanti cru del Barolo come Mariondino, Villero e Giachini.

Vengono coltivati vitigni tradizionali delle Langhe come Barbera, Dolcetto e Nebbiolo dai quali Mario ottiene vini dallo stile molto classico che sono lo specchio dei terroir di provenienza. Il Barolo rappresenta il vertice della gamma aziendale, ma accanto a lui ci sono altre etichette molto interessanti. Le bottiglie prodotte annualmente sono circa 30 mila.

Degustiamo il Langhe Doc Nebbiolo 2017, un rosso sorprendente che ci è piaciuto moltissimo. In questa annata ha raggiunto una completezza di espressione che lo pone decisamente al di sopra della media della tipologia e della fascia di prezzo a cui appartiene. Le uve con cui viene fatto, Nebbiolo cento per cento, provengono da due siti diversi: Vigneto del Castello, situato a 370 metri sul livello del mare con esposizione a sud ovest nel territorio di Sinio e Vigna del Pozzo, 312 metri di altitudine e esposizione a ovest nel comune di Castiglione Falletto. Le rese si attestano intorno agli 80 quintali per ettaro. La vendemmia ha avuto inizio mercoledì 20 settembre. La vinificazione prevede 2 giorni di macerazione pre fermentativa e poi la fermentazione alcolica che ha la durata di 8 giorni e viene ottenuta per mezzo di lieviti indigeni. Il vino affina in vasche di acciaio inox per 6 mesi e successivamente matura per circa un anno in botti di rovere di Slavonia da 10-15 ettolitri. E' stato imbottigliato giovedì 23 maggio 2019. Non viene eseguita filtrazione, né aggiunta di chiarificanti.

Nel calice il Langhe Nebbiolo presenta un colore rosso rubino tendente al granato, leggermente scarico. Ha un naso fine e composto di buona intensità con eleganti note floreali di viola in primo piano, poi prugna, un tocco di ciliegia matura e una variegata speziatura che arricchisce un quadro di notevole armonia. Il sorso, fresco e ben strutturato, acquista slancio e dinamicità grazie ad una progressione che termina in un lungo finale. Si riscontra sia equilibrio nel gusto che ordine nelle sensazioni tattili. Ben estratti e levigati i tannini. Si tratta di un Nebbiolo con una stoffa importante che regala molto già ora, anche se è in grado di andare avanti nel tempo per diversi anni. Può essere abbinato a primi piatti ricchi, alle carni, dalle grigliate alle preparazioni al forno e a formaggi di vario genere.

Rubrica a cura di Salvo Giusino

Cascina Fontana
Vicolo della Chiesa, 2 - località Perno -  Monforte d'Alba (Cn)
T. 0173 789005
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.cascinafontana.com

IL VINO IN PILLOLE 

                                                                                                                 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Massimo Quacquarelli

Ristorante Corteinfiore

Trani

2) Medaglioni di rombo con patata e cicoriella, funghi cardoncelli e pomodorino

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search