Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Il vino della settimana il 23 Novembre2019

di Federico Latteri

La cantina Di Giovanna fonda le sue radici su una tradizione vinicola familiare che va avanti da cinque generazioni. 

La storia moderna dell'azienda inizia negli anni '80, quando Barbara e Aurelio Di Giovanna, insieme ai figli Gunther e Klaus, decidono di puntare a risultati di alta qualità reimpiantando i vigneti e riorganizzando la filiera produttiva. Ci troviamo nella porzione meridionale della Sicilia occidentale, tra le province di Agrigento e Palermo, all'interno della Riserva Naturale di Monte Genuardo, una zona particolare costituita da paesaggi di alta collina e montagna.


(Klaus e Gunther Di Giovanna)

I vigneti di proprietà si trovano ad altitudini comprese tra 400 e 850 metri sul livello del mare. Si estendono complessivamente per 56 ettari, divisi in 5 diverse tenute: Gerbino, Paradiso e Miccina nel territorio di Contessa Entellina in provincia di Palermo, San Giacomo e Fiuminello a Sambuca di Sicilia in provincia di Agrigento, dove c'è anche la cantina.


(Vigneti e uliveti a Contessa Entellina)

Nelle aree vitate riscontriamo una grande varietà di suoli che va dai terreni con forte presenza di calcare nelle zone più alte a quelli ricchi di tufo di origine vulcanica nelle zone più basse, passando per terreni più o meno argillosi. Tutto questo, insieme alla diversità di esposizioni e altitudini, regala vini ricchi di personalità, diversi tra di loro.

Le pratiche agricole vengono svolte secondo i principi dell'agricoltura biologica ed è presente anche la certificazione. Si coltivano diverse varietà di uva, sia autoctone che alloctone. In cantina i processi di vinificazione si svolgono sotto la preziosa guida dell'enologo Gianfranco Zito. Annualmente vengono prodotte 250 mila bottiglie, divise in 10 etichette che vanno a comporre le tre linee aziendali: Helios, Vurria e Gerbino.


(Il vigneto Paradiso)

Il Sicilia Doc Helios Grillo 2018 è un bianco ben fatto dal profilo tendenzialmente morbido che si distingue per armonia e buona complessità. Fa parte della linea di Helios, costituita dalle etichette di punta e dedicata ad  Aurelio Di Giovanna. Le uve, Grillo 100 per cento, provengono da piante di 30 anni dei vigneti della tenuta Paradiso, proprietà situata a circa 400 metri sul livello del mare in una zona caratterizzata da un suolo tufaceo ricco di minerali e sostanze organiche. La vendemmia manuale viene immediatamente seguita dalla vinificazione che prevede una fermentazione spontanea a contatto con le bucce per 8 ore e la successiva pressatura. Una piccola parte del vino matura in tonneaux di rovere francese, mentre il resto affina sulle fecce fini in acciaio inox per 9 mesi.

Nel calice l'Helios Grillo si presenta molto limpido, di colore giallo paglierino. E' intenso all'olfatto con profumi di frutta esotica e a polpa bianca, note floreali, sentori di nocciola e mandorla. Il sorso è fresco, lineare, ben strutturato, leggermente sapido e lungo. E' presente un cenno mentolato in chiusura. Si tratta di un prodotto che grazie alla consistenza aromatica e all'equilibrio si presta a numerosi abbinamenti. E' ottimo con la cucina di mare, ma accompagna bene anche preparazioni a base di verdure o ortaggi ed antipasti di vario genere dal gusto delicato.

Rubrica a cura di Salvo Giusino

Di Giovanna
Contrada San Giacomo - Sambuca di Sicilia (Ag)
T. +39  0925 1955675
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.di-giovanna.com
 

IL VINO IN PILLOLE

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Massimo Quacquarelli

Ristorante Corteinfiore

Trani

2) Medaglioni di rombo con patata e cicoriella, funghi cardoncelli e pomodorino

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search