Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Il vino della settimana il 21 Novembre2020

di Federico Latteri

Ci troviamo a Gela, in provincia di Caltanissetta, nel Sud della Sicilia, in piena riserva naturale orientata Biviere.

Natura meravigliosa, territorio e agricoltura di altri tempi. Qui, in questo contesto naturale e scenografico meraviglioso, si trova l’azienda vitivinicola Casa Grazia. Azienda che nasce dalla passione e dal forte legame con il territorio di Maria Grazia di Francesco e Angelo Brunetti, coppia nella vita e nella terra. La storia dell’azienda inizia nel 1900, quando la famiglia Brunetti ha iniziato la coltivazione delle proprie terre.

(Maria Grazia di Francesco)

Oggi i suoi terreni si estendono per oltre 200 ettari, e quasi tutti all’interno della Riserva Naturale. Si tratta di una zona storica e particolarmente vocata alla viticoltura fin dai tempi antichi e che ricade pienamente nel territorio della Docg Cerasuolo di Vittoria. Il Biviere di Gela è il più grande lago costiero della Sicilia, inoltre, altro elemento distintivo è che si tratta di un lago salato.

Obiettivo dell’azienda è stato sin da sempre quello di produrre non solo vini di altissima qualità, ma legati al terroir. Al momento sono 8 le etichette prodotte da Casa Grazia: Adorè Moscato Sicilia Doc; Zahara Grillo Sicilia Doc; Laetitya Frappato Sicilia Doc; Victorya 1607 Cerasuolo di Vittoria Docg; Gradiva Nero d'Avola Sicilia Doc; Emiryam Syrah Sicilia Doc; Vi Veri Cabernet Sauvignon Sicilia Doc; Euphorya Vino Spumante Rosato Brut (Bollicine di Frappato). Gli ettari dedicati alla coltivazione delle uve sono circa 50 e si distinguono le uve del territorio. Dal 2020 l’azienda ha ottenuto la certificazione per la coltivazione in biologico. Enologo è Tonino Guzzo.

Abbiamo degustato il Sicilia Dop Frappato Laetityta 2019, un rosso piacevole, versatile e facile da bere. Le uve, Frappato cento per cento, sono frutto di vigneti situati nella riserva naturale del lago Biviere su suoli di terre bianche calcaree e sabbie rosse. Le viti sono allevate a spalliera con potatura a guyot e a cordone speronato. La densità d'impianto è di 4 mila-5 mila ceppi per ettaro, mentre le rese vanno da 75 a 90 quintali per ettaro. La vendemmia viene effettuata manualmente durante la seconda decade di settembre.

La vinificazione prevede 5-7 giorni di macerazione con le bucce e rimontaggi che sono frequenti e brevi durante la fermentazione tumultuosa, riducendosi successivamente di numero. La malolattica viene completamente svolta. Il vino affina in serbatoi di acciaio inox a temperatura controllata per 4-5 mesi e poi in bottiglia per altri 1-2 mesi. Nel bicchiere il Laetitya si presenta di colore rosso porpora leggermente scarico. E' intenso all'olfatto con profumi di rosa selvatica, fragola, lampone, ciliegia fresca e delicate note speziate tra le quali spicca il pepe nero.

In bocca è morbido, di medio corpo, rotondo, fragrante e dotato di discreta acidità e buona lunghezza. Il gusto è decisamente fruttato, mentre le note floreali sono protagoniste della fase retrolfattiva. Compatti e leviganti i tannini che risultano leggermente più presenti rispetto a quello che si riscontra di solito nella tipologia, ma mai astringenti. Si abbina bene con numerosi antipasti e primi piatti della cucina di terra. Provatelo anche con preparazioni a base di pesce dal gusto intenso come zuppe e ricette con salsa di pomodoro o condimenti ricchi.

Rubrica a cura di Salvo Giusino

Casa Grazia
Zona industriale seconda strada - contrada Brucazzi
Gela (Cl)
T.348 3738964
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.casagrazia.com

IL VINO IN PILLOLE

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Massimo Quacquarelli

Ristorante Corteinfiore

Trani

2) Medaglioni di rombo con patata e cicoriella, funghi cardoncelli e pomodorino

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search