Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in L'allarme il 24 Maggio 2012
di C.d.G.

Si fa un gran parlare di rete ma poi c'è sempre il risvolto del mal costume, ahimè tutto italiano.

E questa volta il caso coinvolge il mondo del vino e accade in un momento di festa, quella di Cantine Aperte.

L'allarme, o l'appello, lo lancia il Movimento del Turismo del Vino Puglia. Una nota giunta dalla sede di Bari allerta stampa, lettori, ed enoappassionati sull'intenzione di alcune cantine di cavalcare "impropriamente" il successo che sta ottenendo l'iniziativa in tutta Italia. Un vero atto di sciacallaggio che starebbe sfruttando l'onda di entusiasmo e di fermento condivisa nei canali social. A pochissimi giorni dall'evento, in ore in cui da nord a sud i produttori associati al movimento sono indaffaratissimi ad ultimare i preparativi per la giornata più attesa dai wine lover, ecco una notizia che  arriva in anticipo "per rovinare la festa"

Non sarebbero poche le  aziende che non aderiscono al Movimento e che "starebbero inducendo gli ignari turisti a farsi inserire nei loro itinerari, senza peraltro poter garantire in nessun modo la qualità dell'accoglienza che contraddistingue le aziende MTV", come fa sapere proprio la nota. Quindi starebbero proponendo pacchetti, visite e degustazioni con poca chiarezza, lasciando intendere che fanno parte del circuito di Cantine Aperte.

 

Sulla pagina facebook di Mtv Puglia, poi, si può leggere anche un post di avviso che cita alcune cantine che non parteciperebbero all'evento consultabile a questo link

 

Il Movimento poi tiene a precisare, nella dichiarazione, che le aziende autorizzate ad accogliere visitatori domenica 27 maggio per Cantine Aperte sono esclusivamente quelle inserite nell'elenco ufficiale pubblicato su www.mtvpuglia.it.



 

C.d.G.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Antonio Zaccardi

Pashà Ristorante

Conversano (Ba)

3) Animelle, fagiolini e tartufo

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search