Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in L'azienda il 11 Novembre 2020
di Giorgio Vaiana
Danilo Li Muli

Una rivoluzione dell'arancina. "La seconda", dice Danilo Li Muli, fondatore del format Ke Palle a Palermo.

E se la prima aveva sdoganato la questione "gusti", quindi non più solo le classiche "al burro" o "alla carne", inserendo nel menu delle proposte varianti golose (e anche insolite), il nuovo format di Ke Palle prevede "l'arancina fai da te". Il cliente, quindi, potrà scegliere come farcire la propria arancina scegliendo tra 30 ingredienti diversi. "Tutto è nato da uno stimolo - dice Li Muli - uno stimolo che ci spinge a non fermarci mai, ad andare avanti anche in questo periodo terribile della pandemia. E proprio perché stiamo vivendo questo momento così difficile abbiamo pensato ad una piccola coccola, un mini-lusso da concedersi. Da dedicare alla gola, perché è buono e costa poco". E quindi nei punti vendita, oltre alla linea clasica divenuta ormai celebre di Ke Palle, ecco la possibilità per i clienti di scegliere quelle personalizzate. Una lista lunga 30 ingredienti che permette decine e decine di combinazioni anche diverse. "L'unico limite è quello della fantasia", sottolinea Li Muli. Al cliente basterà indicare la scelta e gli abili cuochi, a vista, prepareranno le deliziose sfere di riso. La lista comprende formaggi come mozzarella, scamorza affumicata, pecorino allo zafferano e al pepe nero pecorino siciliano dop, caciocavallo ragusano e gorgonzola; diverse basi di verdure tra cui melanzane fritte, zucchine genovesi arrostite, peperoni grigliati, zucca in agrodolce e salsa di pomodoro; gustosi salumi come il prosciutto cotto al naturale, la ventricina piccante, il salame dolce, la mortadella, la salsiccia palermitana e lo speck; e ancora, il pesce, con le alternative tra tonno e salmone affumicato; ingredienti insoliti come noci, mandorle, pistacchio, capperi, funghi e pomodori secchi fino alla besciamella. Infine, spazio ai golosi con i condimenti per le arancine dolci: nutella, nutella bianca, pistacchio, ricotta e ricotta al pistacchio. "Sei anni fa, nel 2014 quando abbiamo fondato Ke Palle, si è parlato di rivoluzione - dice Danilo Li Muli - Questa è la nostra seconda rivoluzione. Mai come adesso avevamo bisogno di creatività. Come abbiamo sempre fatto, ci siamo rimboccati le maniche e abbiamo fatto da soli. Penso che sia il sogno di tutti ideare un'arancina e vederla realizzata "live" prima di poterla gustare".

Anche Ke Palle sta vivendo la tragedia della crisi economica causata dal coronavirus: "Ci stiamo muovendo da soli - dice Li Muli - senza aiuti da parte del governo. Il nostro codice Ateco non è stato inserito tra quelli beneficiari del Dl Ristori. Non so se per una dimenticanza o forse per poca conoscenza. Adesso, grazie all'intervento di alcuni parlamentari a Roma, stiamo cercando di capirne di più". Il fatturato intanto è precipitato: "Siamo all'incirca a meno 70 per cento - dice Li Muli - Ho venti dipendenti, dieci di questi sono in cassa integrazione, gli altri lavorano a giro, ma non so se presto dovrò prendere altre decisioni. Dei miei tre punti vendita, uno è chiuso da oltre un anno e mezzo per i lavori del passante ferroviario. Sono preoccupato, è vero. Ma devo farmi coraggio e pensare positivo. Lo devo fare per i miei dipendenti. Credo che chi supererà questo periodo, al pari di una guerra, vivrà una rinascita. Io sono certo che ce la faremo. Dopo la crisi ci saranno tantissime opportunità e dovremo essere bravi a coglierle". E qual è l'arancina "fai da te" di Danilo Li Muli? "Ne ho ideate tante, ma penso che la mia preferita sarà con caciocavallo ragusano, pecorino siciliano e speck - dice - E a chi mi contesterà il fatto che inserisca un salume "straniero", dico che anche l'arancina è straniera, visto che è nata dalla contaminazione di mille popoli".

G.V.


Commenti   

-3 #1 Giuseppe 2020-11-12 08:23
Niente di nuovo. Tutto questo lo aveva già fatto ARANCINANDO in via Messima marine alcuni anni fa
Citazione

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Donato De Leonardis

Don Alfonso San Barbato

Lavello (Pz)

4) Ti porto al cinema

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search