Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in L'azienda il 01 Dicembre 2017
di C.d.G.


(Don Diego Maggio)

Una storia ormai che dura dal 1980 quella dell'azienda di Marsala, in provincia di Trapani, Tenute Botticella. 

Fu, ai tempi, don Diego Maggio che, andando controcorrente ed accaparrandosi anche i dubbi e gli insulti di molti collghi, decise di acquistare dei terreni nelle zone più ate del territorio marsalese, precisamente a Digerbato, una zona ricca di storia della cultura contadina. I risultati, alla fine gli daranno ragione. Perché nei vini delle Tenute Botticella, quest'altitudine si percepisce fin dal primo sorso. Determinante la scelta, presa da don Diego insieme al genero Giovanni, di diversificare i vigneti e concentrarsi sulle coltivazioni di Syrah, Inzolia, Catarratto, Nero d'Avola, Chardonnay, oltra al Grillo che qui è di casa e che continua a regalare grandissimi vini.


(Giusy Anna e Sabrina Giacalone)

Nel frattempo, l'azienda diventa sempre più a conduzione familiare, ma con una spiccata verve imprenditoriale da professionisti. Si aggiugono figli e nipoti con vari ruoli e Tenute Botticella entra nel futuro. Non solo con l'ammodernamento della cantina, ma anche con una vera e propria rivoluzione del biologico. Tutti i vigneti, infatti, non subiscono più nessun trattamento chimico. Una scelta difficile, ma presa con coraggio e che oggi sta dando i risultati sperati e previsti.

Oggi, dunque, le 5 etichette che vengono fuori dai 55 ettari di vigneto sparsi nel comprensorio trapanese, si ottengono da uve biologiche certificate. Due rossi, due bianchi e un passito. I rossi, due come detto, sono il Don Diego Igt Sicilia Syrah in purezza e Gilea Rosso Igt Terre siciliane, Nero dAvola al 100 per cento. I bianchi, sono Gilea Bianco, blend di Inzolia e Chardonnay e  e Amir, il Grillo in purezza. Poi un vino dolce, il Fuddria, il passito di Pantelleria. 

C.d.G.
 

Tenute Botticella
Contrada Digerbato, 235,236 - Marsala (Tp)
0923 714788
www.tenute botticella.com
 


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Gennaro Esposito

Torre del Saracino

Vico Equense (Na)

1) Crocchetta di stoccafisso e crema di capperi

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search