Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in L'evento il 07 Ottobre 2011
di Redazione

Il vino dell’Etna, sia bianco che rosso, spopola tra i buyers stranieri che dal 2 ottobre sono in giro per i territori della Sicilia del vino.

Tra le tappe Catania appunto e ieri Palermo dove presso il Grand Hotel Piazza Borsa si è tenuto un incoming con le aziende siciliane partecipanti. A partire dalle ore 9 buyers e giornalisti provenienti  dai paesi dell’area BRIC e del Nord Europa hanno potuto gustare i vini siciliani, “così differenti e vari ma tutti di ottima qualità”, li definisce Josè Osvaldo do Amarante (foto sotto), direttore tecnico da Mistral Vinhos Importados. 

“Negli ultimi dieci anni – commenta Subhash Arora, presidentedell’Accademia indiana del vino ed è editore di un giornale online (Wine & Food e Newsletter) – la qualità dei vini siciliani è cresciuta in maniera esponenziale. Prima si trattava per lo più di vini sfusi e troppo forti. Ora invece sono vini la cui tipologia incontra molto il palato indiano. Qui, dopo il boom del Nero d’Avola, sono i vini dell’Etna, sia bianchi che rossi, ora a spopolare. Due anni fa – prosegue – durante una competizione che si è tenuta in India e dedicata ai vini del mondo, un Nero d’Avola ha battuto tutti e si è aggiudicato il primo posto”.


Subhash Arora

Vini più corposi, invecchiati, un po’ alla vecchia maniera, sono invece quelli che incontrano il gusto dei cinesi. Anche se Peter Kwong, sommelier - sostiene in un’ottica di mercato “che i vini soffici e profumati provenienti dall’area ovest della Sicilia potranno incontrare  il palato dei cinesi.

Del resto – continua – la Sicilia è un’isola con tre differenti zone dove si ottengono vini diversi e l’aspetto che intriga maggiormente è l’utilizzo del metodo tradizionale sia per vitigni autoctoni che per quelli internazionali”. Durante questo tour, promosso e organizzato dall’Istituto regionale della vite e del vino con la collaborazione di Michele Shah,  che vedrà impegnata la delegazione sino ad oggi, Kwong ha anche “trovato” il suo vino siciliano preferito: “Si tratta – ci svela – del Cromazio dell’azienda vinicola Lanzara”. E sul rapporto qualità/prezzo dice: “Credo vi sia un ottimo equilibrio, ma ciò che conta è comunque portare la Cina a conoscere i vini siciliani”.


Giovanni Bacigalupo

Non è dello stesso parere il brasiliano Giovanni Bacigalupo della Vector International:“Negli ultimi anni i prezzi dei vini siciliani – dice – ma di pari passo non è  salita la qualità. Da qui – spiega – in Brasile si registra un calo di acquisti dei vini siciliani. Per adesso vanno invece molto i vini della Toscana e del Piemonte, che a differenza, hanno abbassato i prezzi. Si può trovare un buonBarolo anche a soli dieci euro”. Malgrado ciò Bacigalupo apprezza i vini siciliani, tra i suoi preferiti vi è il Nerello dell’Etna, ma consiglia ai produttori siciliani: “Dedicarsi più all’enologia ed alla qualità e meno ai numeri”.

Sandra Pizzurro


Le foto sono di Sandra Pizzurro


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Gennaro Esposito

Torre del Saracino

Vico Equense (Na)

1) Crocchetta di stoccafisso e crema di capperi

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search