Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in L'evento il 24 Novembre2022

Due giorni per parlare di pesce. Ma soprattutto di sostenibilità. E di filiera.

All'area archeologica di Solunto, a Santa Flavia in provincia di Palermo, la quarta edizione di "Baarìa Fish". Appuntamento il 25 e 26 novembre. Tema centrale della due giorni sarà il recente accordo di filiera ittica sostenibile, della multiregionalità Sicilia-Puglia, ma soprattutto sarà un'occasione di confronto con diversi "attori" protagonisti. Compreso il Ministero delle politiche agricole. L'evento quest'anno sarà anche aperto al pubblico. Il programma prevede, per venerdì 25 novembre, a partire dalle ore 17,30, una tavola rotonda che si terrà al Museo dell'Acciuga e delle Arti Marinare ad Aspra, la frazione di Bagheria, di proprietà della famiglia Balistreri. A seguire una degustazione con vari piatti preparati con materie prime del territorio. In quell'occasione sarà illustrato il bando a cui prenderà parte la filiera costituita qualche tempo fa, come spiega l'organizzatore dell'evento, Antonio Lo Coco: "Dalle parole passiamo ai fatti - dice - Abbiamo voluto questa due giorni fortemente per illustrare, non solo le potenzialità della filiera, ma il primo bando a cui parteciperemo e che scade a fine mese che potrebbe dare una boccata d'ossigeno a questo settore". Come spiega lo stesso Lo Coco, il riconoscimento della filiera da un lato serve a permettere l'accesso a bandi e quindi ai finanziamenti, "dall'altro a mettere insieme una serie di attori (pescatori, trasformatori, distributori e ricerca) che, viceversa, sarebbero soli e avrebbero poche possibilità di partecipare a queste azioni del Governo. Abbiamo notato che, soprattutto il primo anello di questa catena, è quindi quello dei pescatori, è il più debole e il più bisognoso di una serie di interventi".

Sabato 26, all'area archeologica di Solunto, dalle 10,30 il convegno dal titolo "La Filiera ittica sostenibile, parlano i protagonisti". Baaria Fish è l'occasione per ribadire l'importanza del contratto di filiera che ha già raccolto l'adesione di oltre 100 pescherecci che, tutti insieme, potranno beneficiare di investimenti importanti per strutture, ammodernamento delle imbarcazioni, innovazione dei processi per svariati milioni di euro. La filiera oltre a sostenere pesca e pescatori siciliani, ha l'obiettivo anche di tutelare l'ambiente marino e le risorse naturali. Tra gli interventi che potranno essere messi in campo, investimenti in strutture di stoccaggio e trasformazione, digitalizzazione dei processi di logistica, interventi infrastrutturali sui mercati, investimenti su trasporto e logistica per ridurre il costo ambientale ed economico, innovazione dei processi produttivi, agricoltura di precisione e tracciabilità in blockchain, intelligenza artificiale per lo stoccaggio delle materie prime, software di gestione avanzata, componentistica e sensori di controllo; Rfid (Radio Frequency Identification) o completa automatizzazione dei magazzini.

L'evento è realizzato grazie al supporto della Regione Siciliana, Assessorato Agricoltura, Sviluppo Rurale e Pesca Mediterranea, Dipartimento della Pesca Mediterranea.

C.d.G.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Carmine di Donna

www.carminedidonna.it

2) Babà

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2022 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search