Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in L'evento il 27 Luglio 2011
di Redazione

Si è svolto martedì, sull’isola di Mozia, il terzo degli eventi  di luglio organizzati dal comune di Marsala per promuovere il legame tra vino territorio e storia con visite guidate al Parco archeologico.

Pefetta la location per un aperitivo elegante e raffinato, che ha visto spiccare i vini delle Cantine Ajello. Non solo bianchi, come il Grillo e Lo Zibibbo, ma anche Rosato, Syrah e Nero D’Avola, concludendo con uno Shams, vino da dessert, fiore all’occhiello delle Cantine. Il tutto è stato accompagnato da un piccolo rinfresco a base di pizzette formaggi siciliani e biscotti artigianali.
A presenziare, il dottor Ajello con la famiglia e l’enologo Diego De Filippi. Filo conduttore della serata, il rispetto dei luoghi, del territorio siciliano e delle tradizioni, come si evince anche dalle parole della moglie di Ajello, Giulia Mirto, che sottolinea come il marito, sin dagli esordi, abbia mirato al rispetto per la natura, per la tradizione. “Un grande uomo che è sempre stato spinto da una grande passione  in tutto ciò che ha fatto - dice sorridendo - anche se sono di parte”. E poi silenziosamente guarda orgogliosa il marito ed i due figli, Daniele e Luigi. “L’appuntamento al tramonto” verrà replicato nelle prossime settimane,  dalle Cantine Donna Fugata, Firriato, ecc.

Maria Antonietta Pioppo


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Antonio Zaccardi

Pashà Ristorante

Conversano (Ba)

4) Provola affumicata dessert

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search