Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Contributors

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano

Roberto Chifari

Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco

Annalucia Galeone
Federica Genovese

Clarissa Iraci

Francesca Landolina

Federico Latteri
Irene Marcianò

Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi

Clara Minissale

Fiammetta Parodi

Geraldine Pedrotti

Stefania Petrotta

Michele Pizzillo

Fabiola Pulieri
Enzo Raneri

Mauro Ricci
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita

Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione
eventi
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in L'evento il 18 Maggio 2011
di Redazione

Dal 27 al 30 maggio a Genova torna Slow Fish, la manifestazione organizzata da Slow Food. La Sicilia sarà rappresentata dallo chef ragusano Carmelo Chiaramonte

Dal 27 al 30 maggio. Sono le date di Slow Fish, edizione 2011, il Salone del pesce sostenibile.

La manifestazione, organizzata da Slow Food a Genova, è dedicata al mondo della pesca e si svolge ogni due anni e che offre l’opportunità di scoprire i sapori della cucina e i produttori di pesce interpretati e descritti da tecnici del settore alimentare, ristoratori e chef locali. L’edizione 2011 di Slow Fish è dedicata al difficile e duro mestiere del pescatore, quasi in estinzione.
Attraverso convegni, incontri, laboratori e degustazioni si affronteranno temi legati alla produzione sostenibile di pesce ed al consumo responsabile. Riflettori puntati dunque sulle problematiche della pesca, dall’inquinamento alla pesca indiscriminata per metodi e per target scelti. Laboratori e seminari volti a d educare il grande pubblico a comportamenti e stili di vita rispettosi dell’ambiente e del mare. E poi arte culinaria con nuove proposte o rivisitazioni dei piatti più classici della tradizione non solo italiana.
Nei Teatri del Gusto di Slow Fish i migliori chef italiani e stranieri si esibiscono di fronte ad una platea di sessanta persone preparando in diretta le loro specialità. La regione Sicilia è rappresentata dallo chef ragusano Carmelo Chiaramonte.
“La cucina ha un suo senso paradisiaco – dice - nel momento in cui riesce a rallegrare gli animi di chi annusa e mastica anche con il cuore, oltre che con la mente e gli occhi. I pesci sono un caleidoscopio di sapori, consistenze e umori. Mi intriga conoscere le specie marine e tutto questo mistero che c’è sempre intorno ai prodotti del mare”. L’Isola del Gusto è un’area dedicata alle degustazioni di piatti di pesce preparati sul momento e proposti nei banchi di assaggio. La cucina di mare dell’Isola regionale è curata dalla Regione Sicilia, Slow Food Sicilia e Key75 Srl. Il Mercato è il cuore della manifestazione. In questa grande piazza espositori provenienti dalle regioni italiane e dall’estero mettono in mostra il patrimonio gastronomico legato al mondo ittico e offrono al pubblico la possibilità di conoscere direttamente l’attività di pescatori, produttori e commercianti. Tra le bancarelle del mercato sono presenti tutti i prodotti e sapori che accompagnano la cucina di pesce: oli extravergine, varietà di sale, spezie, birre artigianali e molto altro. Infine i Presìdi del mare di Slow Food arricchiscono la quinta edizione di Slow Fish portando all’attenzione del pubblico progetti che coinvolgono l’uomo e il suo territorio attraverso la tutela di una particolare specie acquatica e la salvaguardia delle tecniche di lavorazione del pescato. A Slow Fish sarà così presente il cappero di Salina (Me).

Sandra Pizzurro

 


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Felice Sgarra

Casa Sgarra

Trani (Bt)

3) Melanzana con burrata d’andria e gelato al pomodoro

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search