Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in L'evento il 28 Aprile2022

Importanti vini francesi ed italiani, molti siciliani, da degustare nella terrazza a mare di piazzale stenditoio o direttamente sull’acqua in una suggestiva zattera panoramica.

Affluenza di esperti, buyer ma anche interessati, grandi chef e degustazioni: dalle ostriche al foie gras e cous cous, passando per i pasticcini di mandorle di Avola e pistacchi di Bronte ai formaggi, pane, olio, dolci e altre specialità locali. Si è chiusa ieri sera in piazzale stenditoio a Castellammare del Golfo in provinia di Trapani “San Vincenzo dell’amarone”, la kermesse che ha unito le città di Castellammare del Golfo e Beaune nota per i vini di Borgogna e l’arte fiamminga. "Soddisfatti per la buona riuscita della manifestazione. Un momento di condivisione, crescita e promozione territoriale con eccellenze enologiche, gastronomiche e professionisti, in un'atmosfera particolare, accogliente e suggestiva che la nostra città offre ai visitatori - afferma il sindaco di Castellammare del Golfo Nicolò Rizzo - Ieri mattina al palazzo comunale la firma, con la vicesindaco Ariane Dierickx della manifestazione d’intenti e il già avviato partenariato con la città francese di Beaune per uno scambio di iniziative culturali, turistiche e vitivinicole". Le due città si sono unite dopo uno scambio istituzionale pre-pandemia quando Alain Suguenot, sindaco di Beaune, in Borgogna, è stato raggiunto dal sindaco di Castellammare del Golfo, Nicolò Rizzo.

Ieri nello scenario suggestivo di piazzale stenditoio, circa 50 viticoltori provenienti dalla Borgogna ed altri dall’Italia, in particolare dalla Sicilia, chef francesi ed italiani. Il nome dell'Amarone, pur derivando da una produzione vinicola veronese, è anche quello di un rinomato ristorante italiano a Beaune di Alberto Iacono, appassionato di gastronomia ed enologia, che una volta all'anno riunisce a Beaune viticoltori e ristoratori provenienti dall'Italia e dalla Borgogna. Da Alberto Iacono parte l’evento che si è realizzato anche a Castellammare che ha permesso di scoprire produzioni vinicole e prodotti artigianali tipici della Sicilia.

Presenti alla manifestazione produttori come Bernard Noblet, Dal forno romano, produttore per eccellenza dell'Amarone, Tasca d’Almerita, Domaine Bruno Clair, la cantina alcamese “Aldo Viola” insieme a “Tasca D’Almerita” oggi tra le 24 cantine al mondo (1 delle 3 italiane) a ricevere il “Robert Parker Green Emblem 2021”. Poi “Terre di Bruca” di Castellammare del Golfo. Tra gli chef: Nunzio Iacono (chef dell’Agastache, una stella Michelin); Julien Perrier, (una stella Michelin); Nicolas Isnard, che ha creato “l’uovo perfetto (2 stelle Michelin); Tony Lo Coco, ristorante “I Pupi”, a Bagheria in provincia di Palermo (una stella Michelin); Giuseppe Giuffrè, ambasciatore del gusto “Made in Sicily”, Giuseppe Russo del ristorante Zero a Castellammare del Golfo, cresciuto al fianco del tedesco Heinz Beck, chef del ristorante La Pergola, premiato con 3 stelle Michelin, Marco Martini (una stella Michelin), Rosanna Marziale (una stella Michelin), Iside De Cesare (una stella Michelin). Quindi cooking show proposti da giovani imprenditori di ristoranti gourmet: Alessandro Ganci e Giuseppe Cammarasana, Giuseppe Mazzara del ristorante “La Cialoma” di Scopello, H80 Fame e il Rosmarina di Castellammare del Golfo. Ottimo condimento quello dell’olio extravergine di oliva biologico estratto a freddo “Castello Inici”. Molto apprezzato lo spettacolo musicale di tre artisti siciliani: Serena Rispoli, attrice e cantante che da più di vent’anni vive a Parigi, e da sempre tiene a mantenere un ponte tra i suoi due paesi; Massimo Laguardia, grandissimo percussionista oggi svizzero di adozione; Salvatore Meccio, poli-strumentista, liutaio, restauratore che esercita la sua arte a cavallo tra Svizzera, Francia e Italia.

C.d.G.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Giannico Carruggio

Cantina Gianfranco Fino

Manduria (Ta)

1) Gambero marinato

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2022 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search