Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in L'iniziativa il 01 Maggio 2020
di Giorgio Vaiana
Francesca Landolina e Antonio Gristina

Come sarà la nostra estate? Riusciremo a fare un bagno nel golfo più amato dai palermitani?

A queste e ad altre domande ha risposto per noi in diretta Facebook a La Bella Italia, condotto da Francesca Landolina, Antonio Gristina, presidente e amministratore delegato della Società Italo-Belga che gestisce da sempre la maggior parte dei lidi presenti sulla spiaggia di Mondello, la borgata marinara di Palermo. “Sicuramente nel 2019, così come negli anni precedenti, c’era una pluralità di servizi offerti che ad oggi non avremo – spiega Gristina – Oltre alle cabine, o meglio “capanne”, c’erano offerte legate ai circoli, servizi per bambini come "il tempo d’estate" e attività sportive realizzate con i relativi partner. Oggi parliamo di cabine che andranno sanificate più di una volta al giorno, così come le postazioni, un procedimento che prevede dunque un’attività di disinfezione che, se verrà effettuato dal nostro personale, avrà un costo, se invece dovrà essere realizzato da un’impresa di settore, diventerà insostenibile”.

Misure che quindi andranno ad incidere sul costo fino ad oggi riscontrato al mare dal consumatore? “Su questo non abbiamo ancora deciso perché oggi non sappiamo esattamente quando partiremo e l’elemento non è di poco conto – ha sottolineato - Una corretta formulazione del prezzo non può non tenere conto dei costi che si dovranno andare ad affrontare. Noi ovviamente non vorremmo e non vogliamo andare ad intaccare i costi, ma al momento non siamo in condizioni né di dirlo, né di dare un’indicazione. Sicuramente l’anno scorso si potevano vendere mille postazioni, quest’anno probabilmente se ne venderanno la metà”. E sul bagno a turni? “All’interno dello specchio d’acqua può andare chiunque, anche attraverso la fruizione stessa dei varchi pubblici, non possiamo veicolare la libertà della fruizione pubblica del litorale – ha sottolineato Gristina - La nostra competenza rimane all’interno dello stabilimento. Ho sentito dire anche di bagno con guanti e mascherina, ma non credo possa portare vantaggi”.

Per non parlare, quindi, dei famosi box in plexiglass. “Mi sembra che sia chiaro oramai che tutte queste proposte sono operazioni che nascono con una valenza commerciale. Anche qui credo che il buon senso dica che andare in spiaggia con l’idea di andare in un recinto è quantomeno improprio, è contrario a quell’idea di relax che uno si aspetta andando al mare. In più nell’area di concessione non è che possiamo montare tutto quello che ci piace, ci vogliono delle autorizzazioni – ha aggiunto Gristina - Al di là delle temperature raggiungibili all’interno di questo box, per ordinanza quando il vento soffia oltre una determinata velocità siamo obbligati a chiudere gli ombrelloni, pensiamo cosa potrebbe succedere con queste strutture all’interno della spiaggia. Oltre all’orrore estetico”. Nonostante tutto, però, Gristina si dice positivo. "Sarà un anno completamente diverso, ma devo obbligatoriamente ritenermi ottimista, perché quando si dice che la stagione sarà in perdita non lo si dice con leggerezza e tranquillità. Una stagione in questo modo significa fermarsi nei processi di sviluppo dal punto di vista di un equilibrio economico-aziendale. Se tutto va bene, come ci auguriamo - ha aggiunto - voglio pensare di ritenere questa fase come una fase di opportunità che, sulla base dei ragionamenti fatti in solitudine, lontani dai problemi quotidiani, ci porta a guardare avanti e a pensare di trarre sviluppo da questa situazione. Penso che su questo Mondello possa avere delle occasioni di riscatto. Oggi però intanto è importante ripartire, noi ci stiamo sforzando ma le realtà economiche non possono continuare a stare ferme rischiando di non potere un domani ripartire".

Giorgia Tabbita


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Gaetano Torrente

Al Convento

Cetara (Sa)

3) Baccalà in olio cottura su salsa puttanesca  e crumble di alici

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search