Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in L'iniziativa il 19 Maggio 2020
di Giorgio Vaiana
Alberto Aiello Graci

Sarà Alberto Aiello Graci il protagonista di Wine Moment, in diretta oggi alle ore 19 sulla nostra pagina Instagram e condotto da Federico Latteri.

Si torna sull'Erna, dunque, con Alberto per scoprire le meraviglie di questo territorio siciliano che sta facendo letteralmente "impazzire" il mondo enologico. Alberto è uno di quei ragazzi che ha scelto di tornare nella sua terra. Dopo gli studi in Economia e un lavoro a Milano, ha capito che "da grande" voleva fare il viticoltore. Insieme alla sorella più giovane Elena, ha intrapreso questa nuova avventura, con idee ben chiare: ha ripreso in mano vigne di una bellezza splendente, piante coltivate ad alberello che il tempo, il clima e l’opera di viticoltori hanno modificato nella forma. Sì, perché qui la natura ha una forza quasi metafisica e gli uomini non sono gli unici protagonisti, ma per lo più comprimari e interpreti del volere della natura. La forza di Alberto è stata proprio quella di aver capito questo concetto e di essersi adeguato. I suoi vini hanno così assunto un carattere naturale, senza sovrastrutture create ad arte per impressionare il degustatore. Uva e vulcano, questo sono i vini di Graci, unici interpreti di un terroir straordinario. La cantina è un vecchio e maestoso palmento recuperato con maestria da Alberto. Qui una parte è occupata dalla struttura produttiva, mentre una parte, con volte a crociera, ospita ancora le vecchie botti e gli strumenti per la produzione del vino. Alberto, poi, è anche il socido di Angelo Gaja, mica uno qualunque. Con il mitico produttore piemontese, hanno creato una società e hanno iniziato a produrre vini insieme. Le prime due etichette, presentate a inizio anno, si chiamano "Idda", ovvero "lei" in siciliano, uno dei nomignoli del Vulcano siciliano. Si tratta di un Doc Etna Bianco 2018 e di un Doc Etna Rosso 2017.

C.d.G.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Antonio Zaccardi

Pashà Ristorante

Conversano (Ba)

3) Animelle, fagiolini e tartufo

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search