Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in L'iniziativa il 22 Aprile 2020
di Giorgio Vaiana
In alto Federico Latteri, in basso Valentina Di Camillo

Per il nostro terzo appuntamento con Wine Moment ci siamo spostati in Abruzzo, in provincia di Chieti per la precisione, tra i vigneti della Tenuta I Fauri per conoscere Valentina Di Camillo.

Una donna intraprendente che, dopo aver dedicato gran parte della sua vita agli studi biomedici, ha deciso di concentrarsi sulla tenuta della sua famiglia e sul mondo vinicolo. Oggi lo fa con una marcia in più, dandogli un tocco di brio in uno dei momenti più bui che il mondo abbia mai conosciuto. “Abbiamo reinventato il delivery pensando a ciò che si faceva da ragazzini - spiega la Di Camillo - c’era questa esigenza di garantire certezza a chi da anni ci sceglie. Così abbiamo ideato “suona e scappa” sottolineando l’ulteriore distanza che mettiamo tra chi riceve la consegna e il corriere di turno che suona, lascia il pacco e se ne va”.

Una grafica divertentissima che trasmette leggerezza e ci riporta, infatti, all’essere bambini. L’iniziativa lanciata dalla Tenuta I Fuari è così diventata un’occasione per coinvolgere alcuni produttori abruzzesi a continuare con il loro lavoro e non far mancare il vino preferito sulle tavole dei loro clienti. Ma, essendo in Abruzzo, territorio assolutamente incredibile dal punto di vista enologico, la Di Camillo ha confidato anche uno dei suoi punti deboli: il vino del cuore. “Racconto il Cerasuolo come se fosse il figlio che non ho - ha affermato - lo metto ovunque. Ne ho sempre qualche bottiglia in macchina, lo porto sempre con me” ha detto, per poi proiettarsi su quelle che sono le novità alla Tenuta. “Sicuramente Pecorino e Passerina ci hanno dato negli ultimi anni l’opportunità di giocare un campionato diverso di rossi – ha spiegato – Stiamo lavorando anno dopo anno sul Pecorino e in azienda non ne avevamo esperienza, quindi ha dato uno stimolo in più per lavorare sui bianchi. E non è stato facile per noi abituati ai grandi rossi che macchiano la tovaglia”.

Giorgia Tabbita


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Gaetano Torrente

Al Convento

Cetara (Sa)

2) Genovese di tonno

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search