Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in L'iniziativa il 25 Agosto2021

Una nuova iniziativa targata Via, la Vinitaly International Academy che "lancia" la borsa di studio “Diversity and Inclusion” per i futuri ambasciatori del vino italiano negli Stati Uniti.

La pandemia, si sa, ha stravolto la vita quotidiana di tutti. Anche negli Sati Uniti, alle prese con la variante Delta, si stanno sperimentando in questo periodo non poche difficoltà. I contagi in generale aumentano, così come il rischio di nuovi danni economici, e le reazioni di persone e amministrazioni si scontrano su base giornaliera con l’esigenza di lavorare a soluzioni costruttive per il prossimo futuro. Di tale scenario e della conseguente paralisi in diversi ambiti socio-economici risentono anche i programmi di formazione enologica in America. Nonostante l’impegno di diversi istituti a modificare i format dei propri corsi per adattarsi alle nuove esigenze e ai protocolli di sicurezza sanitaria, l’affluenza di studenti e professionisti ai programmi educativi e di perfezionamento sperimenta oggi una battuta d’arresto. Rimane tuttavia indispensabile, per il vino italiano, continuare a nutrire la presenza di ambasciatori qualificati negli Stati Uniti, mercato tutt’oggi chiave per il settore vitivinicolo italiano. Una sfida, questa, che Vinitaly International Academy ha raccolto e che continuerà ad affrontare nelle prossime settimane.

Dopo il successo della “Flagship Edition” a Verona in giugno, in cui è riuscita a portare studenti da Stati Uniti così come da altre parti del mondo, Via ha tenuto una nuova edizione del suo Italian Wine Ambassador Certification Course negli Stati Uniti lo scorso luglio. Gli studenti, che avevano già seguito le lezioni frontali online, si sono riuniti in Tasting Center appositamente selezionati di New York e San Francisco per prendere parte a due intense giornate di degustazione e all’esame finale di certificazione. Il 28 luglio 2021, Via ha dunque potuto accogliere nella propria Community 8 nuovi Italian Wine Ambassador. Continuando su questa linea e mantenendo il format "agile", Via si prepara ora a tornare nuovamente negli Stati uniti per la ventesima edizione del corso. I Tasting Center saranno questa volta a Boston, Houston e Seattle, e le attività si terranno dal 13 al 15 settembre prossimi. Per questa occasione, Via ha inoltre deciso di intensificare i propri sforzi e facilitare ulteriormente le possibilità di accesso al corso istituendo una speciale borsa di studio incentrata su diversità e inclusione.

Stevie Kim, Managing Director di Vinitaly International e fondatrice della Vinitaly International Academy, ha annunciato l’iniziativa in un recente evento stampa presso la Tasting Room di Colangelo & Partners, a New York. "L’obiettivo è quello di consentire l’accesso a questo programma unico di educazione al vino italiano a nuovi studenti, in particolare a quelli dei gruppi sotto-rappresentati - dice la Kim - La borsa di studio copre interamente la quota di iscrizione al corso, rimuovendo così un ostacolo per chi desiderasse ottenere una qualifica che certifichi un livello superiore di competenza e comprensione in materia di vino italiano". Le iscrizioni al corso Via Usa sono aperte fino al 30 di agosto. Per presentare la propria candidatura è sufficiente compilare l’apposito modulo online disponibile in questo link. Tramite lo stesso modulo è possibile richiedere la borsa di studio, indicando le ragioni per cui si ritiene di possedere i requisiti necessari. 

C.d.G.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Carmine di Donna

www.carminedidonna.it

2) Babà

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2022 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search