Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in L'intervento il 11 Maggio 2020
di Giorgio Vaiana
Gabriella Murgia

"Il Tar si è espresso su una vicenda e un ricorso avviato molto prima del mio insediamento, procedimento sul quale mi sono limitata a ribadire le posizioni già espresse dalla Regione".

Così, contatta dalla nostra redazione, interviene sulla sentenza del tar in favore dlel'Igt Isola dei Nuraghi, l'assessore regionale della Sardegna Garbeilla Murgia. "Il Tar ha riconosciuto la correttezza dell’intero procedimento, evidenziando che tutti i passaggi previsti dalla disciplina specifica sono stati correttamente effettuati, pur riconoscendo la complessità della stessa disciplina", prosegue l'assessore che però tende subito a stemperare gli animi: "Ho già avuto modo di affermare che la modifica del disciplinare dell'Igt Isola dei Nuraghi non è tesa a determinare un livellamento verso il basso delle produzioni. Voglio evidenziare che con la sentenza del Tar si consente di utilizzare in etichetta i nomi vitigni Vernaccia, Malvasia, Moscato, Monica, Carignano e Vermentino e di come alcuni di questi vitigni vengono già correntemente utilizzati nel resto d’Italia, nell’ambito di altre Igt regionali quali ad esempio l’Igt Toscana Vermentino o l’Igt Toscana Carignano e così via. Quindi è una questione di maggiore riconoscibilità dei vini da parte dei consumatori che nulla toglie alle Dop che sono eccellenze che hanno uno stretto legame con la zona tipica di produzione. Voglio evidenziare che Dop e Igt hanno entrambe regole a cui devono sottostare (zone di imbottigliamento, rese a ettaro, etc) per le prime le regole sono più stringenti che per le seconde, ma entrambe le tipologie di denominazione hanno proprie disciplinari specifici che le differenziano".

Quindi nessuna polemica, ma nemmeno, secondo l'assessore, la necessità di mettere attorno a un tavolo i vertici dei consorzi che hanno fatto ricorso e i rappresentanti dell'Igt: "Abbiamo certamente necessità di fare rete e di smorzare i toni, facendo anche comprendere che per affrontare il mercato è necessario unirsi e non dividersi, senza comunque tuttavia non dispendere le singole specificità - conclude la Murgia - Quindi da un lato le Dop con i Consorzi di tutela e il loro ruolo di tutelare a valorizzare i vini e il territorio di produzione, dall’altro le singole Igt con le loro regolamentazioni, unite per promuovere, ognuna per il suo pezzo. Unite per far crescere a valorizzare il prodotto “vino” e le specificità della Sardegna come luogo dove tradizione e innovazione convivono egregiamente".

G.V.

PER APPROFONDIRE

LA SENTENZA 

IL COMMENTO DELL'IGT E DEI CONSORZI 

 


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Antonio Zaccardi

Pashà Ristorante

Conversano (Ba)

3) Animelle, fagiolini e tartufo

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search