Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in L'intervista il 09 Ottobre 2012
di C.d.G.

Ama lo Champagne, che definisce espressione più alta della cultura francese e a cui ha trovato il corrispettivo letterario in Voltaire.

 E ama in generale il vino. Ne gode a tutto pasto, anzi “non c’è pranzo o cena che non debba essere accompagnato dal vino”,  tiene a precisare. Eric Biagi, direttore dell’Institut français di Palermo non mancherà all’appuntamento Panelle&Champagne che si terrà il 14 ottobre. Ci racconta, da francese nato in Provenza nella Côtes du Rhône, il suo punto di vista sul vino come bandiera della terra di Francia, la sua passione per le bollicine d’oltralpe e ci delucida sul concetto di terroir. 


Eric Biagi

Il suo rapporto con lo Champagne.
Ne sono un gran bevitore. Anche di vino. Penso che un bicchiere ci vuole sempre, ad ogni pasto. Diciamo che ho un rapporto intellettuale con lo Champagne. E’ l’icona della Francia. Riflette l’idea della leggerezza. Quando penso allo Champagne mi viene in mente Voltaire. L'associazione mi viene automatica. Non trovo associazione migliore”.
 
Cosa rappresenta per lei il vino?
“Il vino è territorio. E’ la geografia di un territorio. Io sono nato in Provenza e per noi il vino significa questo”.
 
Quindi è sinonimo di terroir. Ci spieghi per voi che significato ha questa parola?
“Tradurre la parola terroir è la cosa più complicata e rappresenta anche la cosa più preziosa. E’ una parola ambivalente. Può avere un significato positivo e uno negativo. Da un lato rappresenta l’espressione di un Paese, la sua storia, e non lo denota dal punto di vista geografico o climatico come erroneamente si pensa. Indica più l’anima di quel luogo. Ma può essere anche parola dispregiativa. Ha devianze negative. Come per voi siciliani può esserlo la parola "terrone". Ma io la vedo più nella sua accezione positiva”.


François-Marie Arouet, Voltaire

Quanto il vino è messaggero della cultura francese?
“Che dire, è’ uno dei cliché della cultura francese. Come il cinema o i formaggi”.

Cosa pensa dell’accostamento Panelle-cibo di strada?
“E’ perfetto. Io sono una persona golosa e mi mette curiosità questo evento. Anzi, dovreste esportare questa formula in Francia. Lì questo tipo di unione non verrebbe in mente a nessuno. Per i francesi sarebbe una blasfemia. Eppure, il cibo povero ha la sua dignità. E a Palermo ne date una dimostrazione. Penso che in Francia funzionerebbe. Tra l’altro noi abbiamo anche delle specialità simili alle vostre panelle. A Nizza si prepara la Socca, una specie di farinata di ceci al forno e a Marsiglia la Panisse, una specie di crocchette di ceci. Si abbinerebbero perfettamente allo Champagne”. 

C.d.G.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search