Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in L'intervista il 23 Settembre2019


(Marco Sciarrini e Heinz Beck)

Ritroviamo “il Maestro” Heinz Beck in occasione dell’evento di Taste of Roma e ne approfittiamo per fargli un’intervista.

Chef ad un anno dal nostro ultimo incontro ci eravamo lasciati parlando di sostenibilità e spreco alimentare (leggi questo articolo), è cambiato qualcosa da
allora?

"Effettivamente l’opinione pubblica ha compreso l’importanza dell’argomento ed è più sensibile rispetto a questi temi, per quello che riguarda il nostro mondo è palese che al di la dell’aspetto etico, che è fondamentale, il filo diretto di un’azienda è il guadagno, minimizzare lo spreco alimentare banalmente è denaro contante".

Vediamo in televisione grandi chef, ma realmente dove sta andando la cucina d’autore?
"Sempre verso il benessere dei clienti e verso la salubrità dei prodotti, vedo un uso minore della carne a tavola con cibi più digeribili e con metodologie di preparazione che esaltino i prodotti. Un occhio particolare anche al servizio di sala".

Chef lei che gestisce ristoranti di altissimo livello ci può indicare cosa gli stranieri prediligono dei suoi piatti?
"Noi serviamo i nostri piatti a seconda della stagionalità e questo è molto apprezzato, la perfezione che trovano nel piatto è quello che li incanta di più. La clientela che viene da me, prenota con molto, molto anticipo (lo dice quasi scusandosi, ndr), e trovo che sia molto consapevole del percorso sensoriale a cui parteciperà".

Maestro sappiamo che è sempre in giro per il mondo con nuove ed iniziative cosa “bolle in pentola” ci può dare qualche anteprima non conosciuta al pubblico?
"Abbiamo istituito, insieme all’Università Pegaso Mercatorum un corso ad Agerola vicino ad Amalfi di Alta Formazione, non solo cucina, con un percorso di Laurea e corsi formativi con Master, di cui io sono Direttore Scientifico. L’apertura è prevista per l’11 novembre".

Marco Sciarrini

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Antonio Bufi

La Gattabuia

Matera

3) Barbabietola al cartoccio

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2022 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search