Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Contributors

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano

Roberto Chifari

Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco

Annalucia Galeone
Federica Genovese

Clarissa Iraci

Francesca Landolina

Federico Latteri
Irene Marcianò

Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi

Clara Minissale

Fiammetta Parodi

Geraldine Pedrotti

Stefania Petrotta

Michele Pizzillo

Fabiola Pulieri
Enzo Raneri

Mauro Ricci
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita

Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione
eventi
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in L'olio della settimana il 22 Settembre 2012
di Redazione

Settesoli è la cantina sociale più grande della Sicilia comprendendo 2.300 soci e 2.500 ha di territorio.

Col marchio Mandrarossa cura e commercializza i vini di alta gamma solo nel settore HoReCa. Il neo presidente di Settesoli, Vito Varvaro, ci racconta che i soci e anche la Cooperativa possiedono pure 10 ha di uliveti per cui è venuto spontaneo utilizzare la capillare struttura commerciale per affiancare a Bacco il prodotto mediterraneo più tipico.

L'agronomo della cantina Filippo Buttafuoco segue anche gli uliveti, utilizzando metodologie quanto più naturali  possibili per cui l'unica sostanza ammessa è il rame. La raccolta è manuale ad inizio di invaiatura quando l'oliva sta per cominciare il viraggio di colore.

Si raccoglie fino alle prime ore pomeridiane in modo da permettere la molitura nella stessa giornata. La cooperativa non possiede un frantoio proprio, si serve di quello della vicina coop. Goccia d'Oro, un frantoio moderno a ciclo continuo con processo in atmosfera confinata che non filtra ma fa decantare naturalmente l'olio che continua lo stoccaggio in serbatoi saturi d'azoto. Il processo quindi è garanzia di un olio di qualità, capace di mantenere gli aromi e i sapori propri delle cultivar impiegate.

La Nocellara del Belice è  la cultivar più diffusa nella Sicilia occidentale e predominante nel trapanese specialmente nei comuni di Castelvetrano, Campobello di Mazara e Partanna nei quali costituisce la prima DOP come oliva da mensa, perchè il suo volume, la carnosità e il gusto ne fanno principalmente una specialità da mangiare. Siccome produce anche un ottimo olio la vediamo come prima attrice nelle tre DOP olearie: Val di Mazara, Valli Trapanesi e Valle del Belice. Ha drupa grossa, quasi sferica, l'olio ha fruttato molto intenso e un profilo sensoriale amaro e piccante con assenza del dolce.
 
Sotto la stessa denominazione, LOLIO (che non è un refuso), la produzione prevede tre tipi: Le Tufare IGP, Val di Mazara DOP e Nocellara monovarietale di Nocellara del Belice, che assaggeremo.

Appena versato nel bicchiere, al naso arriva immediatamente una cesta di carciofo, poi riscaldandolo e tappandolo con le mani manifesta il fruttato di oliva, il pomodoro, il basilico, le foglie verdi, con una buona intensità e senza sforzo olfattivo. Allo strippaggio l'amaro e il piccante non arrivano subito ma ritardano un paio di secondi e non sono intensi quanto ci saremmo aspettati. E' equilibrato, piacevole e con retrogusto di noci. Lo classificheremmo fruttato medio-intenso. Acidità 0.3 %.

Sono 4.000 bottiglie da mezzo litro che trovate a 7 euro.
 
Da abbinare a piatti gustosi come polpette al sugo, una tagliata di filetto, una scodella di cicoria al vapore.

Cantine Settesoli
strada statale 115
92013 Menfi (Ag)
tel. 0925 77111
www.mandrarossa.it




Recensioni
di Giovanni Paternò

Rubrica a cura di  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Felice Sgarra

Casa Sgarra

Trani (Bt)

3) Melanzana con burrata d’andria e gelato al pomodoro

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search