Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in L'olio della settimana il 18 Aprile2021

di Christian Guzzardi

Nel cuore della Sicilia, più precisamente a Serradifalco, a pochi chilometri da Caltanissetta, sorge Arkè.

Un progetto giovane, nato nel 2003, ma che affonda le proprie radici in una tradizione familiare da tre generazioni impegnata nella produzione di olio extravergine d'oliva.
Protagonisti di questa avventura sono Salvatore e Daniela Di Liberto e i loro cugini Salvatore e Sabrina Prizzi. Giovani uomini e donne che, con passione e preparazione, hanno avviato, in quelle che erano prima le terre del nonno, una produzione olivicola. Otto ettari, di cui sei olivetati, e un'attività che sposa una nuova filosofia e un nuovo modo di lavorare. Obiettivo principale è, infatti, quello di fare qualità, interpretando la filiera, portandola a compimento e garantendone tutte le fasi: dalla produzione alla trasformazione, dallo stoccaggio all'imbottigliamento.

(Il team)

Un'azienda che ha il suo fulcro a Serradifalco, ma che coinvolge anche tanti produttori del circondario. Dietro alla realizzazione degli extravergine firmate Arkè si cela infatti un lavoro di ricerca e una continua attenzione verso la scoperta di varietà, micro climi e suoli, da quelle parti prevalente argillosi, che donano agli oli carattere e robustezza.
Dalle varietà autoctone presenti sul territorio nascono quattro extravergine di qualità: l'Arkè Classico, l'Arkè (monocultivar di Moresca), il Kora (blend di Nocellara del Belice, Cerasuola, Biancolilla) e l'Arkè IGP Sicilia (blend di Cerasuola, Santagatese, Biancolilla). Una produzione di circa 90.000 litri (commercializzata per il 70% all'estero) ottenuta attraverso una molitura a freddo presso il frantoio aziendale entro 12 ore dalla raccolta, rigorosamente anticipata e fatta a mano.

(Salvatore Di Liberto)

Abbiamo assaggiato l'Arkè Classico, primogenito aziendale, blend di Tonda Iblea (nella sua variante nissena), Nocellara dell'Etna e Giarraffa. Un extravergine dal carattere deciso che nel 2020, per via della raccolta di frutti leggermente disidratati, ha espresso ulteriore potenza e robustezza. L'Arkè Classico si connota per un profilo aromatico ricco e particolarmente intenso; al naso spiccano in prevalenza sentori di pomodoro seguiti da note di erba fresca, erbe aromatiche, pepe e ortaggi. Ha un profumo pungente che anticipa gradevolmente quanto si avvertirà al palato. Si tratta infatti di un extravergine dal gusto deciso: è un fruttato medio intenso con una immediata apertura amara e con un finale piccante persistente. Per tali caratteristiche, oltre al pomodoro, ricorda il gusto del cardo e del carciofo. Alla vista si presenta con un color verde brillante con riflessi dorati. Sebbene si tratti di un olio complesso, dai caratteri decisi, risulta particolarmente armonioso. La prevalenza dell'amaro trova un giusto equilibrio con il fruttato e soprattutto con il piccante. È certamente un olio capace di esaltare i piatti. Per questo risulta ideale per creare dei contrasti in cucina; si sposa bene con sapori delicati, come quelli dei formaggi freschi, della burrata, o dei crudi di pesce (gambero rosso e calamaro in modo particolare). Ma, al contempo, è perfetto in abbinamento con legumi, ceci e fave soprattutto, insalate con la presenza di pomodoro, verdure grigliate o semplicemente anche con una fetta di pane tostato.

Azienda Agricola Di Liberto (Olio Arkè e Natura)
C.da Grotta d'Acqua - S.S. 640 Ag-Cl
93010 Serradifalco (CL)
Tel: +39 0934.931587
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.olioarke.it

L'OLIO IN PILLOLE

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Michele Rizzo

Agorà ristorante di pesce

Rende (Cs)

4) Gelato allo zafferano di Reggio Calabria, anice e terriccio salato alle mandorle

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search