Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Contributors

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano

Roberto Chifari

Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco

Annalucia Galeone
Federica Genovese

Clarissa Iraci

Francesca Landolina

Federico Latteri
Irene Marcianò

Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi

Clara Minissale

Fiammetta Parodi

Geraldine Pedrotti

Stefania Petrotta

Michele Pizzillo

Fabiola Pulieri
Enzo Raneri

Mauro Ricci
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita

Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione
eventi
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in L'olio della settimana il 09 Marzo 2013
di Redazione

Biancolilla e basta.

Dalla SS 113 Palermo-Messina imboccate l'inizio della SS 120. Entrate così nello storico percorso della Targa Florio e magari cercate di immaginare di essere Vaccarella o Maglioli o Nuvolari al volante di un'Alfa Romeo, di una Ferrari o di una Porsche, insomma di uno di quei bolidi che hanno rappresentato la gloria della corsa. Così tra un allungo e una curva passate il paese di Cerda e subito dopo derapate a destra in direzione di Aliminusa. Dal paese andando verso valle dopo 2 km si arriva in contrada Mandria di Carlo dove dal 1995 esiste il frantoio della famiglia Gullo.
 
I Gullo possiedono anche 6 ha di uliveto di Biancolilla, che nella zona ormai ha soppiantato l'Ogliarola Messinese che lì chiamano “a Nustrale” e che costituisce il nucleo autoctono storico con alberi molto grandi e secolari. Il frantoio, oggi guidato dai fratelli Epifanio e Domenico, molisce tutte le olive di Aliminusa e di  gran parte di Montemaggiore Belsito. Non bastando le proprie olive i Gullo acquistano da vari produttori le migliori eccedenze che sono lavorate esclusivamente nella stessa giornata della raccolta e provengono da uliveti non trattati. Per l'anno in corso, particolarmente siccitoso, l'olio Gullo è un monovarietale di Biancolilla e ne hanno ricavato 1.500 litri.  L'estrazione avviene senza aggiunta di acqua in maniera da mantenere al massimo i polifenoli che sono idrosolubili e termolabili.

Un'importante e meritevole attività dei fratelli Gullo è rivolta alla divulgazione delle caratteristiche e dei pregi dell'extravergine. Pertanto organizzano visite guidate ospitando le scolaresche e spiegano ai più giovani, che saranno i consumatori di domani, come si ottiene l'olio, le sue caratteristiche organolettiche e le sue virtù salutari.
 
La Biancolilla è una cultivar diffusa specialmente nella Sicilia centro-occidentale con maggior densità nell'agrigentino, ma non disdegna altre terre isolane. Ha drupa media, resa bassa e tenore di acido linoleico al di sopra della media. In genere ha un profilo sensoriale non molto intenso e quindi al di sotto della media delle cultivar isolane, amaro e piccante non spiccati e contenuto in polifenoli non elevato.
 
Il Terre Senz'Acqua, che già dal nome vuole indicare che è ricavato senza irrigazione da terreni in clima siccitoso, al naso si presenta ricco di profumi dove emergono il carciofo, la foglia di pomodoro, le erbe di campo e poca mandorla. In bocca è particolarmente delicato, vi arriva denso, con un dolce appena avvertito ed una amaro lieve come leggero è il piccante. Olio molto piacevole che può soddisfare specialmente coloro, che magari sono in maggioranza, che non apprezzano amaro e piccante decisi.
L'azienda ci ha fornito i parametri delle analisi di laboratorio effettuate dall'Agenzia delle Dogane: acidità 0,22; perossidi 6; K232=1,71; K270=0,12; Delta K=0,00; Biofenoli 255. Valori che sono molto al di sotto dei limiti massimi e che denotano la qualità chimico-fisica dell'olio.
 
L'abbinamento è ideale per i piatti dai sapori non forti e comunque può andare su tutto per chi predilige un condimento profumato ma delicato. L'azienda ancora effettua solamente la vendita diretta e per raffronto diciamo che il prezzo per la bottiglia da ½ litro è di 6 euro.

Frantoio Gullo
Contrada Mandria di Carlo
90020 Aliminusa (PA)
Tel. 091 8997422
Cell: 328 6911768
www.frantoiogullosicilia.it
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.




Recensioni
di Giovanni Paternò

Rubrica a cura di  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Felice Sgarra

Casa Sgarra

Trani (Bt)

3) Melanzana con burrata d’andria e gelato al pomodoro

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search