Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in La classifica il 11 Dicembre2020

Né Francia, né California. E nemmeno Italia (sfortunatamente). Il vino più buono del mondo secondo la classifica "Top 100" stilata dagli esperti di Wine Spectator è un'etichetta spagnola.

Si tratta del vino Rioja Castillo Ygay Gran Reserva Especial 2010 della cantina Bodegas Marqués de Murrieta. Ci troviamo a Logroño, in piena La Rioja. Castillo Ygay è il vino di punta della cantina. Le uve provengono da vigneti piantati nel 1950 e viene imbottigliato solo nelle annate migliori. È un blend di principalmente Tempranillo, che è invecchiato in botti di rovere americano, con una piccola percentuale di Mazuelo, che è invecchiato in rovere francese. Il vino matura per un decennio nella cantina della cantina prima della commercializzazione. Gli esperti della rivista americana gli hanno attribuito il punteggio di 96 punti. Il 14 dicembre conoscere l'intera classifica dei cento vini migliori del mondo che, siamo certi, si arricchirà di altre bottiglie italiane. Sono già due quelle inserite nella top 10. Si tratta del Brunello di Montalcino Le Lucére 2015 della cantina San Filippo che si è posizionato al numero 3 e deò Barolo 2016 della cantina Massolino, alla posizione numero 7.

PER APPROFONDIRE

LEGGI QUI LE POSIZIONI DALLA NUMERO 10 ALLA NUMERO 5
LEGGI QUI LE POSIZIONI 4, 3 E 2

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Massimo Quacquarelli

Ristorante Corteinfiore

Trani

2) Medaglioni di rombo con patata e cicoriella, funghi cardoncelli e pomodorino

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search