Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in La classifica il 16 Novembre2021

Fine anno e periodo di classifiche dei migliori vini nel mondo.

E inizia il conutdown di quella che forse è la più attesa: stiamo parlando della top 100 di Wine Spectator, che quest'anno stacca l'edizione numero 32. Lo scorso anno fu il trionfo di un vino spagolo, Bodegas Marqués de Murrieta Rioja Castillo Ygay Gran Reserva Especial. Sul podio il californiano Aubert Pinot Noir Sonoma Coast e il "nostro" San Filippo Brunello di Montalcino Le Lucére. Ieri è cominciato il rito di svelare le posizioni, in una lunga settimana che ci porterà a scoprire il vino più buono del mondo secondo gli esperti americani e poi, lunedì 22 novembre, a scoprire le cento etichette selezionate.

Alla posizione 10 c'è Châteauneuf-du-Pape 2018 di Château de Nalys, una delle cantine più celebri del Rodano in Francia di Marcel e Philippe Guigal che hanno acquistato cantina e vigneti nel 2017. L'annata 2018 è la prima sotto il controllo della famiglia Guigal e Philippe ha apportato alcune modifiche. Tra questi c'è la vendemmia per età della vite piuttosto che rigorosamente per parcella, utilizzando tini più piccoli per ospitare lotti di vinificazione più piccoli. Il 2018 è un blend di Grenache, Syrah, Mourvèdre, Counoise e Muscardin.

Al nono posto ci spostiamo in California, nella cantina Salvestrin con il Cabernet Sauvignon St. Helena Dr. Crane Vineyard 2018. Si tratta di una delle cantine storiche della Napa Valley. L'enologo Natalie Winkler, con la proprietà dal 2017, ha iniziato le pratiche di coltivazione biologica nel vigneto e ha mostrato un tocco abile con le uve, sottolineando un profilo di frutta rossa e minerale che si basa sulla purezza.

C.d.G.

LEGGI QUI LA CLASSIFICA COMPLETA DEL 2020 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Luca Lacalamita

Lula pane e dessert

Trani (Bt)

1) Tartelletta di stagione

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2022 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search