Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in La degustazione il 10 Novembre2018


(Erica Rossi)

di Michele Pizzillo, Milano

Con il cocktail “Italicus Rain Melody” (Italicus Rosolio di Bergamotto 40 millilitri, Marsala fine secco e frizzante 30 millilitri, cordiale ai fiori di tiglio 15 millilitri, succo di limone amalfitano 20 millilitri, vapore di elisir di rugiada; pennellata di pistacchio salato e tutto servito nella flûte), Erica Rossi del milanese Wooding Bar, ha conquistato la partecipazione alla finale mondiale di “Art of Italicus aperitivo challenge 2018”.

La finalissima è in programma a Milano il 12 novembre, dove confluiranno bartender provenienti da tutta Europa, vincitori delle selezioni dei propri paesi. E, sì, perché il rosolio di bergamotto Italicus deve il suo successo all’affermazione negli Stati Uniti e nel Regno Unito, paesi che l’uomo che vuole rilanciare il consumo dei rosoli, Giuseppe Gallo, conosce molto bene perché dal 2009 è stato Martini global ambassador conquistando anche il titolo di miglior brand international ambassador al Tales of te cocktail del 2014. Adesso, Gallo, ha deciso di far conoscere questo rosolio – lo produce una distilleria artigianale di Moncalieri in attività dal 1906 – anche nel suo Paese, così ha organizzato la competizione europea per eleggere il “World’s bar artist of the year”, alla finale milanese dove, intanto, si è conclusa la selezione italiana con il cocktail preparato da Erica Rossi che nell’ideazione, ha detto di ispirarsi “ai tasti di un pianoforte che scandiscono il ritmo di una pioggia leggera, la quiete e la tranquillità di una dolce melodia che come pioggia rigenera e ci lascia con il profumo dei fiori di tiglio, le note agrumate del limone, il tocco caldo e frizzante del Marsala e un vezzo di pistacchio salato. Uomo e natura, gusto e udito si fondono in un drink dai sapori Italiani, delicati ed eleganti: un aperitivo, di cui Italicus è protagonista, a ritmo di musica che racconta un'arte tutta Italiana, quella di saper trasformare ingredienti e materie prime semplici e genuine in icone acclamate nel mondo. I suoni come i sapori, sono parte del nostro vissuto, delle nostre esperienze; musica e drink alleggeriscono il cuore e Italicus rain melody vuole svelare ad ogni sorso una nuova nota della sinfonia".

"Perché la musica sa esprimere sentimenti meglio di qualsiasi altra forma d'arte”, commenta Giuseppe Gallo, che si è posto l’obiettivo di innovare la tradizione con eccellenza e unicità, incoraggiando lo sviluppo di una forma d’arte tanto inconsueta quanto contemporanea, i bartender, provenienti da tutta Europa e selezionati come i migliori, che si sfideranno per creare nuovi abbinamenti freschi e creativi ma soprattutto realizzando in forma liquida la loro idea di arte per poter essere eletti come veri e propri artisti del cocktail e dell’aperitivo. Il contest ideato da Italicus, il rosolio di bergamotto made in Italy che rinnova le più antiche tradizioni dell’aperitivo, premierà il “World’s Bar Artist of the year” che avrà l’opportunità di vivere un'esperienza unica presso il celebre "American Bar at Savoy", il miglior bar del mondo. Nella finale di lunedì 12 novembre, in pochi minuti i bartender devono preparare un cocktail per l’aperitivo che abbia come protagonista Italicus, traendo ispirazione da una qualsiasi forma d’arte: la tipologia di bicchiere, le guarnizioni e l’opzionale abbinamento food devono comporre, insieme ai colori e alle linee degli elementi scelti, un vero e proprio piece of art che racchiuda l’eleganza, lo stile inconfondibile e l’armonia che caratterizzano Italicus, traducendoli in arte. L’opera d’arte che hanno composto, i bartender la presenteranno ad una giuria d’eccezione che assegna ad ognuna un punteggio sulla base di tre criteri: la precisione del servizio, il gusto e la creatività artistica.

Italicus è  un liquore che partendo dal rosolio di Torino, e usando come base una delicata combinazione di camomilla romana, lavanda, genziana, rose gialle e balsamo di melissa del Nord Italia, macerata insieme per diversi giorni, si procede con un processo noto come “sfumatura”. Attraverso di esso le bucce essiccate del bergamotto di Calabria e il cedro di Sicilia sono infuse in acqua fredda per rilasciare i loro olii essenziali, prima di essere mescolati a uno spirito neutro di grano italiano. Oggi Italicus è un liquore moderno che richiama i sapori di un tempo, in grado di diventare l’elemento chiave di nuovi cocktail, ma che si può semplicemente gustare anche da solo apprezzandone gli ingredienti naturali, l’aroma fresco con note di agrumi unite a quelle delle spezie. Per questa sua unicità, da cui emergono con forza spirito di innovazione, qualità e tradizione, Italicus si è aggiudicato nel 2017 il titolo di miglior prodotto dell’anno in Italia, Europa e in America: prima volta assoluta per un brand italiano. “Con il lancio di Italicus, il mio obiettivo è quello di dare un nuovo impulso alla categoria dei rosoli e dei liquori italiani – spiega Giuseppe Gallo –. Il prodotto è al 100% italiano, bottiglia inclusa, ottenuto secondo la ricetta ispirato da mia madre. Gli ingredienti sono a base di prodotti tipici italiani come i cedri siciliani e il meraviglioso bergamotto igp calabrese”.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Giorgio Cicero

Ristorante Mùrika

Modica (Rg)

4) Cannolo siciliano, gelato al pistacchio e marmellata al peperoncino

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search