Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in La degustazione

La quindicesima edizione dell'anteprima della Vernaccia di San Gimignano si è tenuta in una nuova location, la Rocca di Montestaffoli, punto panoramico sullo stupendo borgo medievale e sede della “Vernaccia di San Gimignano Wine Experience”, il centro comunale di documentazione e degustazione della Vernaccia e dei prodotti locali.

Le 38 aziende partecipanti hanno presentato alla stampa e agli addetti ai lavori le nuove annate, la 2019 e la riserva 2018. In degustazione c'erano anche molti vini di millesimi precedenti. La 2019 è una grande annata, molto probabilmente una delle vendemmie da ricordare tra quelle dell'ultimo ventennio. L'andamento meteo è stato caratterizzato da un inverno asciutto e da una tarda primavera piovosa. L'ottimo stato salutare delle uve ha permesso di aspettare fino alla piena maturazione e la maggiore durata del periodo germogliamento-maturazione ha favorito un accumulo più equilibrato di zucccheri, polifenoli e precursori aromatici. La raccolta, leggermente ritardata, è iniziata nella seconda decade di settembre. Diversa la 2018, più disomogenea in rapporto alle diverse zone e alle scelte dei viticoltori riguardo al periodo della vendemmia.

Oggi la denominazione può contare su circa 700 ettari vitati. Nel 2019 sono state prodotte 4 milioni e 670 mila bottiglie di Vernaccia di San Gimignano Docg, dato in linea con quello dell'anno precedente. Per quanto riguarda i mercati, poco più del 50 per cento di prodotto viene esportato, soprattutto in Europa e circa la metà della quota destinata al mercato italiano viene venduta localmente. La Vernaccia di san Gimignano è un bianco particolare, composto e discreto nella componente aromatica, ma in grado di reggere abbinamenti impegnativi in virtù della buona struttura e della sapidità. Durante le nostre degustazioni abbiamo riscontrato una buona qualità media e diversi ottimi vini con un interessante potenziale evolutivo.

Di seguito i nostri migliori assaggi con alcune note

Cappellasantandrea – Vernaccia di San Gimignano Docg Riserva Prima Luce 2017
Presenta un naso di buona intensità con fiori gialli e una nota di zafferano. In bocca è equilibrato grazie all'acidità e alla sapidità che ben bilanciano la consistenza.

Casa alle Vacche – Vernaccia di San Gimignano Docg I Macchioni 2019
Giovane, come si evince già dal colore, giallo paglierino con riflessi verdolini. Ha un profilo olfattivo delicato fatto di note vegetali, sentori floreali e un cenno di erbe officinali. Il sorso è fresco, lineare e lungo.

Fattoria di Fugnano e Bombereto – Vernaccia di San Gimignano Docg Donna Gina 2018
E' intenso all'olfatto con nitidi profumi di rosmarino, finocchietto e una nota mentolata. Al palato è strutturato, ma soprattutto fresco, salino, ben articolato e lungo. Davvero ottimo. Carattere dinamico con acidità vibrante e sapidità per la Vernaccia di San Gimignano Docg Da Fugnano 2019, giovane e promettente.

Il Colombaio di Santa Chiara – Vernaccia di San Gimignano Docg Selvabianca 2019
Ha un naso nitido e composto, giocato tra un'evidente nota di pompelmo e tenui sentori floreali. E' molto fresco e salino. La Vernaccia di San Gimignano Docg Campo della Pieve 2018 mostra un profilo più importante con complessità e incisività maggiori, sia nella fase olfattiva che in quella gustativa. 

La Lastra – Vernaccia di San Gimignano Docg Riserva 2018
Ha un naso fine e pulito dal carattere prevalentemente vegetale. Al palato è freschissimo, agile e scattante. Evolverà per qualche anno.

Montenidoli – Vernaccia di San Gimignano Docg Carato 2016
Si caratterizza per profumi di frutta gialla fresca, equilibrio, intensità gustativa e persistenza. E' già buono, ma può crescere ancora.

Mormoraia – Vernaccia di San Gimignano Docg Suavis 2019
Floreale e lievemente erbaceo, offre un gusto dotato di freschezza, giusta consistenza, sapidità e lunghezza. Ottima la bevibilità.

Podere Le Volute – Vernaccia di San Gimignano Docg 2019
E' fine, spontaneo e lineare con un sorso snello, disteso e sapido. Si beve con grande facilità, rischiando di finire la bottiglia in pochi minuti.

San Benedetto – Vernaccia di San Gimignano Docg 2018
All'olfatto riscontriamo intensi profumi di rosmarino, maggiorana e lavanda. Segue un sorso vivo, fresco, lungo e dotato di una certa struttura. Un bianco tipico e ben fatto da provare senza indugio. Non è da meno la Vernaccia di San Gimignano Docg Riserva 2017, elegante, floreale, consistente e persistente. Ha ancora bisogno di tempo, ma è evidente la qualità della materia prima.

Signano – Vernaccia di San Gimignano Docg Poggiarelli 2019
Ha un naso pulitissimo fatto di erbe officinali e fiori di campo. In bocca è fresco e armonico con una ricchezza materica che viene snellita dall'acidità e dalla sapidità che risulta particolarmente evidente nella lunga chiusura. Molto buono.

Federico Latteri

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Michele Rizzo

Agorà ristorante di pesce

Rende (Cs)

3) Scampi dello Jonio, foie gras e castagne silane

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search