Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Giada Giaquinta

Christian Guzzardi
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Maddalena Peruzzi
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Marcella Ruggeri
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni
Alessia Zuppelli

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

La degustazione

Anche il 2014 per il Bordeaux non sarà un’annata da ricordare. Questo perché il “meteo pazzo” ha creato qualche problemino alle uve e durante la vendemmia. Quelli a base di Cabernet Sauvignon ottenuti dai terreni ghiaiosi nel nord di Medoc nord hanno prodotto i migliori vini della vendemmia. 


(L'azienda agricola Fonzone in Irpinia)

da Milano, Giovanna Moldenhauer

È stata un’esperienza davvero particolare quella del nostro primo incontro con i vini Fonzone dell’area Docg Taurasi. L’occasione è stata quella di un incontro presso l’Enoteca Duomo 21 a Milano, in un palazzo storico a pochi metri dalla piazza, dove Chiara Giovoni sommelier Ais, nonché Ambassadeur du Champagne per l'Italia 2012, ha guidato l’assaggio di due loro etichette simbolo insieme ad altri vini diversi quanto meno per la loro provenienza. 


(Alessandra Piubello e Aldo Lorenzoni)

da Milano, Michele Pizzillo

Sono solo 700 mila bottiglie, ma si fanno vedere e apprezzare dagli appassionati di bollicine. Questo è il Durello, spumante prodotto in poco più di 20 comuni distribuiti fra le province di Verona e di Vicenza dove sono presenti 300 ettari di vigna (il Lessini Durello però abbraccia un’estensione di 473 ettari) che producono uve Durella utilizzate per avere le bollicine che solitamente non entrano nel gruppo di quelle che sono abbastanza di moda.


(Alessandra Stelzer e Roberta Giuriali)

di Michele Pizzillo

Uno dei vantaggi di essere ospiti degli organizzatori di un evento enologico è, forse, quello di poter essere coinvolto in qualche degustazione guidata. E, in questo, gli organizzatori di “Trentodoc. Bollicine sulla città”, in particolare il management dell’Istituto Trento Doc, oltre a riservare una visita praticamente a “porte chiuse” al Muse, il museo della scienza realizzato da Renzo Piano, che per due giorni ha ospitato i banchi di degustazione riservati alle 37 cantine che hanno partecipato all’evento, ha pure permesso un salto da un banco all’altro senza essere “disturbati” dalla presenza di altri appassionati di bollicine di montagna.


(Francesco Bellocchio con la moglie Anna Manfredi)

da Milano, Giovanna Moldenhauer

Il nipote di Fausto Coppi figlio di Marina primogenita del campionissimo, produce a Castellania, comune che dette i natali al mito del ciclismo italiano, bianchi autoctoni da Favorita e Timorasso, rossi soprattutto di Barbera dei Colli tortonesi affiancata da pochi filari di Freisa e Croatina. Li ha presentati insieme alla moglie Anna Manfredi in una serata di degustazione da Les Gitanes Bistrot a Milano. 

Ambito riconoscimento al Chianti Classico Gran Selezione della cantina San Felice

È italiano il vino più buono del mondo secondo Wine Enthusiast. Si tratta di un Chianti Classico Gran Selezione, Il Grigio 2011 della cantina San Felice. La celebre rivista americana pubblica, come di consueto la sua selezione dei 100 vini migliori del mondo. 

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Nino Ferreri

Limu - Bagheria (Pa)

2) Riso cicale di mare, limone e bottarga

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2023 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search