Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in La fiera il 18 Gennaio 2013
di C.d.G.


Federico Grom e Guido Martinetti

Dal 2003, quando apriva il primo punto vendita a Torino, Grom è sinonimo di gelato artigianale, materie prime selezionate e di stagione e rispetto per l’ambiente.

Oggi sono oltre 40 i punti vendita tra Italia ed estero, tappe fisse degli appassionati del gelato di qualità. A poche ore dall’apertura del prossimo Sigep a Rimini abbiamo posto alcune domande a Federico Grom, fondatore insieme a Guido Martinetti della Gelateria dal “gelato come una volta”.

Che cosa pensa Federico del Sigep?
“Il Sigep è sicuramente una manifestazione importante, di riferimento per chiunque operi nel settore della gelateria o in quello della panificazione. È un’ottima occasione di incontro e di confronto con altre realtà. E nel nostro lavoro – anzi, in tutti! – il confronto è certamente il più importante strumento di crescita”.

Qual è il tuo commento sul mercato del gelato italiano rispetto a quello internazionale?
“Il caso italiano è un caso quasi unico al mondo: in Italia c’è un’ attitudine al consumo del ‘gelato da passeggio’ – il gelato cono o in coppetta – quasi del tutto inesistente negli altri paesi, escluse alcune zone della Spagna e il sud della Francia. In Italia, inoltre - sul volume complessivo - la percentuale di consumo di gelato artigianale è nettamente maggiore di quella del gelato industriale. In un’ottica di internazionalizzazione queste per noi sono grandissime occasioni”.

Come è andato il 2012 dal tuo punto di vista?
“Nel 2012 c’è stata una leggera flessione dei consumi e un lieve calo dello scontrino medio. Significa che, purtroppo, anche nel caso del consumo di un bene “di piacere” – un piccolo momento di felicità! – si è sentito l’influsso della crisi”.

Quali le nuove tendenze del gelato, sia dal punto di vista dei gusti che della lavorazione?
“Penso che la tendenza stia andando verso una maggiore valorizzazione delle materie prime e che stia aumentando l’attenzione verso la pulizia degli ingredienti. In generale, negli ultimi anni, la qualità media del gelato italiano è aumentata”.

Produzione artigianale e industriale? Chi vince (gusto escluso)?
“In Italia l’artigianale. Nel mondo l’industriale (… gusto escluso!)”

Novità e prossimi progetti della Grom?
“Un progetto che ci sta appassionando moltissimo e che stiamo portando avanti dal 2012: la produzione dei biscotti che utilizziamo per il nostro gelato. Ci siamo resi conto di aver selezionato, in questi anni, solo il meglio che l’agricoltura può offrire, dal cioccolato Domori, alla nocciola Tonda Gentile… e ci siamo detti che avremmo potuto utilizzare gli stessi ingredienti – e l’esperienza acquisita in questi anni ¬– per creare il nostro piccolo reparto bakery. Abbiamo iniziato a studiare e selezionare antiche varietà di mais… il mio socio, Guido Martinetti, sta vivendo ormai di soli biscotti! Tutti i biscotti, inoltre, saranno senza glutine, quindi adatti anche al consumo da parte dei clienti celiaci, che finalmente potranno godersi anche il gusto cui siamo più affezionati, la Crema di Grom! Questo progetto, ovviamente, va in parallelo con quello di produrre autonomamente coni di alta qualità, anche questi gluten free. Sono novità di cui andiamo orgogliosi, ma che, soprattutto, ci fanno svegliare ogni mattina pieni di entusiasmo!”

Daniela Corso


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search