Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in La manifestazione il 25 Maggio2021

Enoturismo di prossimità, sicurezza, sostenibilità e voglia di divertirsi all’aria aperta toccando con mano il lavoro in vigna ed in cantina attraverso il racconto dei produttori.

C’è tutto questo e non solo nell’edizione 2021, la numero 29, di Cantine Aperte, evento cult del Movimento Turismo del Vino che sabato 29 e domenica 30 maggio, ma anche il 19 e 20 giugno, alza il sipario in 14 regioni d’Italia (Abruzzo, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Piemonte, Lombardia, Sardegna, Toscana, Trentino Alto Adige, Veneto, Puglia e Sicilia), aprendo le porte di oltre 280 cantine agli enoappassionati di ogni età. Neofiti, curiosi, giovani e famiglie con bambini, infatti, avranno l’opportunità di vivere esperienze enoturistiche uniche e di qualità in presenza (prenotazione obbligatoria), nel pieno rispetto delle normative anti-covid e soprattutto nel segno della convivialità, della cultura del vino e dell’accoglienza, tratti distintivi di tutti gli appuntamenti targati Movimento Turismo del Vino. "La voglia di ricominciare è tanta – spiega Nicola D’Auria, presidente del Movimento Turismo Vino – e responsabilmente diamo il via a Cantine Aperte consapevoli della doppia valenza che riveste quest’anno il nostro appuntamento di punta. Da una parte, infatti, rappresenta l’occasione ideale per soddisfare a pieno il desiderio di aggregazione, spensieratezza e formazione dei tanti wine lover sparsi per lo Stivale, con particolare attenzione alla generazione dei 25-34enni che negli ultimi tempi stanno dimostrando notevole interesse verso le nostre iniziative. Dall’altra Cantine Aperte sintetizza al meglio l’intento di supportare i vignaioli che quotidianamente e duramente lavorano sul fronte della promozione enoturistica dei nostri meravigliosi territori. E proprio per raggiungere questi due obiettivi abbiamo deciso di organizzare un’edizione che non si esaurisce nel solo fine settimana del 29 e 30 maggio. Faremo il bis anche il 19 e 20 giugno e proseguiremo in tandem con il nuovo evento Vigneti Aperti”.

Una prima edizione, quella di Vigneti Aperti, che vedrà intanto Umbria e Marche (in prima linea, ma che fino a novembre sarà in continuo aggiornamento sul fronte delle adesioni da parte delle altre regioni italiane). Il tutto all’insegna del tema nazionale #Winecation, scelto proprio per richiamare il trend della “staycation” e dunque della vacanza di prossimità per scoprire o riscoprire il fascino dei territori vitivinicoli più vicini, attraverso iniziative ad hoc studiate per toccare con mano tutte le fasi del lavoro in vigna. In Umbria (www.mtvumbria.it), ad esempio, nei fine settimana di maggio e giugno in 19 cantine vanno di scena trekking e pic nic tra i filari, corsi per apprendisti vignaioli, degustazioni di vino all’aperto in abbinamento ai prodotti tipici locali, passeggiate a cavallo tra le vigne e suggestivi apertivi in terrazza. Nelle 15 cantine aderenti delle Marche (www.mtvmarche.it/) spazio a degustazioni e visite open air solo su prenotazione. “In questi mesi abbiamo sentito molto la mancanza di appuntamenti come Cantine Aperte. Sono convinto – evidenzia il sottosegretario alle Politiche agricole alimentari e forestali Gian Marco Centinaio - che apprezzeremo ancora di più il tornare a brindare in presenza, rispettando tutte le misure necessarie per poterlo fare in sicurezza. Ogni vino è profondamente legato alla propria terra. Questo settore rappresenta la punta di diamante del nostro Made in Italy agroalimentare e sarà un importante traino per il nostro turismo, ora che il Paese sta finalmente riaprendo. Il tavolo permanente che abbiamo istituito presso il Mipaaf sul turismo enogastronomico darà un prezioso contributo per promuovere i sapori e le bellezze delle nostre regioni. Bene che accanto all’ormai consolidato evento Cantine Aperte, si affianchi anche la nuova iniziativa Vigneti Aperti. Sarà un’ulteriore occasione per scoprire le bellezze e le opportunità che può offrire da Nord a Sud il nostro splendido territorio”.

Si scaldano i motori dunque di Cantine Aperte 2021, al via sabato 29 e domenica 30 maggio in 14 regioni italiane:

In Abruzzo, nelle 22 cantine aderenti sarà necessario acquistare il kit della manifestazione che darà diritto a calice, sacchetta (se necessaria) e almeno 3 degustazioni dei vini aziendali con un contributo di 5€ (info su: www.movimentoturismovinoabruzzo.it).
In Calabria 11 cantine permetteranno agli appassionati di conoscere da vicino i siti produttivi e le bottiglie che più rappresentano il mondo vitivinicolo regionale e gli areali di riferimento (info su: https://www.mtvcalabria.it/ ).
In Campania, 12 cantine propongono pic nic in vigna, suggestive visite al tramonto, wine trekking sulle pendici del Vesuvio, pranzi didattici e degustazioni (per info https://www.facebook.com/mtvcampaniafelix/ ).
In Emilia-Romagna, 27 cantine aderenti aprono le porte agli enoturisti (info su: facebook.com/MTVEmiliaRomagna).
In Friuli Venezia Giulia, nelle 46 cantine aderenti si va dalle degustazioni abbinate agli speciali Piatti Cantine Aperte alle visite in cantina, fino alle cene e ai pranzi con il Vignaiolo. Sabato 29 maggio spazio anche dimostrazioni di alta cucina in compagnia di alcuni prestigiosi chef regionali, nell’ambito della partnership con WeFood, un festival dedicato alla scoperta e conoscenza delle “Fabbriche del Gusto” organizzato in Friuli Venezia Giulia, Veneto, Trentino Alto Adige ed Emilia Romagna (info su: cantineaperte.info).
Nel Lazio, 4 cantine accoglieranno gli enoturisti come veri amici, guidati tra botti e gallerie, per degustare vini abbinati ai prodotti tipici dell’agricoltura locale - come pane, salumi, formaggi, dolci ed altre golosità - nell’Angolo dei Sapori (info su: mtvlazio.it).
In Piemonte per scegliere un itinerario di visita fra le 20 cantine aderenti dislocate nelle diverse zone vitivinicole della regione basterà consultare la mappa su mtvpiemonte.it/wp/piemonte-cantine-2021/. Per info e programmi: https://drive.google.com/file/d/1e4SjT42N5ClNYjOmV3o55sJTzOiMl7yY/view.
In Puglia 8 Escursioni tra vigneti, bottaie e impianti produttivi, degustazioni di vini in compagnia dei vignaioli, eventi culturali, sono gli ingredienti del ricco programma regionale (info su https://mtvpuglia.it/index.php/it/area-media-2/news-dal-consorzio-top-menu/322-in-evidenza/3071-cantine-aperte-2021-anche-in-puglia )
In Sardegna, 4 cantine da Nord a Sud dell’isola organizzano appuntamenti imperdibili (info su: instagram.com/mtv_sardegna/).
In Sicilia 5 note Cantine propongono Passeggiate tra i filari, pic nic e il racconto del viticoltore per apprezzare ancora di più il meraviglioso mondo del vino in sicurezza. www.facebook.com/MtvSicilia/
In Toscana, 45 cantine festeggiano Dante in vigna, in occasione dell’anniversario della scomparsa del Sommo Poeta. Si va dal “wine walk tra le vigne” a degustazioni che portano dall’Empireo all’Inferno. Poi pranzi al sacco nel bosco e in vigna, letture della Divina Commedia tra i filari, installazioni d’arte dal vivo. Ancora pedalate tra i filari o fine settimana all’insegna del relax nei wine resort e negli agriturismi (info su mtvtoscana.com).
In Trentino Alto Adige, 18 cantine sono pronte ad accogliere i wine lover per accompagnarli alla scoperta delle peculiarità enologiche del territorio regionale (info su: mtvtrentinoaltoadige.it).
In Veneto, 32 cantine propongono numerose attività, come visite, apericene e agrimerende (info su: http://mtvveneto.it/it/news.html).
In Lombardia, le 31 cantine aprono i cancelli dei vigneti all’insegna del “sorridi, degusta e visita”! Passeggiate, picnic, spiedo e grigliate, ma anche racconti di vigna e bella musica. Da non perdere la passeggiata nei vigneti “al calar del sole” con degustazione itinerante (info su https://www.mtvlombardia.it/ )

C.d.G.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Caterina Ceraudo

Ristorante Dattilo

Crotone

3) Spigola, limone candito e emulsione di spigola

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search