Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in La manifestazione il 27 Ottobre 2020
di Giorgio Vaiana
Paolo Massobrio e Marco Gatti

di Michele Pizzillo

Golosaria, madre delle fiere gastronomiche italiane c’è, come sempre, ma non in presenza – per dirla con una formula sempre più utilizzata di questi tempi - perché dai tradizionali padiglioni del MiCo di Milano, è “migrata” su una piattaforma che ad espositori e visitatori assicura lo stesso fascino dell’incontro diretto.

E, poi, c’è da dire che anche la piattaforma ha i suoi vantaggi perché, come hanno sottolineato Paolo Massobrio e Marco Gatti nel corso della presentazione della manifestazione, ovviamente in streaming, assicura una vera e propria immersione in un mondo virtuale, avvincente e goloso. Il visitatore, dopo essersi registrato direttamente dal suo pc, potrà entrare in un ambiente emozionante e visitare padiglioni e stand, comunicare direttamente con le aziende, partecipare a webinar e ad eventi on demand. E, sono molti gli eventi in calendario - showcooking, wine tasting, talk show, incontri con personalità del settore enogastronomico - contestualmente rivolti al mondo imprenditoriale e ai semplici appassionati, da seguire all’interno della rassegna, nell’area Agorà che ricrea il palco di Golosaria con il suo consueto ricco palinsesto, così come l’abbiamo visto per ben 15 edizioni.

Con la 16esima edizione Golosaria si evolve e, probabilmente più per esigenze pratiche visto il momento che stiamo vivendo, anche se la versione interamente digitale potrà riservare delle piacevoli sorprese. Intanto con il tema di questa edizione, “Il cibo come nuova relazione”, ovvero come il 2020 ha ridefinito le modalità di proporre e raccontare l’agroalimentare, il cibo divenuto protagonista (e veicolo) di nuove relazioni nelle sue diverse declinazioni, off e online. E, quindi, anche questa volta i veri protagonisti di Golosaria, che sono gli espositori food&wine, selezionati dal best seller IlGolosario, con cui tutti i visitatori entreranno direttamente in contatto dalla piattaforma 3d e, per la prima volta potranno anche acquistare le eccellenze enogastronomiche grazie a un agile servizio di e-commerce. Quest’ultimo, in partnership con il portale Lorenzo Vinci, sarà attivo fino al 20 dicembre 2020 permettendo agli utenti di fare shopping dei migliori prodotti e vini presenti sul mercato italiano in tutta sicurezza e per un arco di tempo che include anche l’avvento natalizio.

La fiera vera e propria, che diventa un vero e proprio mondo digitale - la piattaforma online www.golosaria.it, bilingue e in 3D -, sarà attiva dal 28 ottobre al 2 novembre, con la “coda” fino a Natale. Nel corso della presentazione della 16^ edizione di Golosaria, sono emersi anche i nomi di alcuni produttori di eccellenze che adesso sono hanno l’opportunità da farsi conoscere ad un pubblico molto più vasto grazie al servizio di e-commerce che sarà attivo addirittura sino a Natale. Non è il caso di riportare questo elenco di espositori, anche perché, a partire da mercoledì 28, ci potranno incrociare sulla piattaforma. Ci saranno, comunque, diversi consorzi di tutela come quello del Prosciutto San Daniele dop; il Consorzio del Grana Padano e quello per la tutela del Murazzano, il Consorzio che Tutela il Formaggio di Roccaverano, il Consorzio per la Tutela del formaggio Castelmagno e il Consorzio per la Tutela del Formaggio Ossolano, nonché i lievitati di Perbellini e Pasticceria Mastai, il cioccolato di Guido Gobino, Luca Di Piero e Noalya Cioccolato, i mitici panettoni di Fiasconaro e quelli di Giotto; le specialità siciliane di Nocellara, Bonomo&Giglio e Caraci, le delizie calabresi de I Sapori del Cancello e di Tartufi Al Massimo, il pomodorino di Corbara, oltre all’aglio nero di Nerofermento. Le specialità del Pavese saranno invece messe in vetrina dalla rete d’imprese “made in Pavia” e quelle fiulane da Promo Turismo FVG, l’area di promozione turistica istituzionale della regione Friuli Venezia Giulia. Petra, la farina del Molino Quaglia di Vighizzolo d’Este che ha innescato la rivoluzione della pizza contemporanea, offrirà poi 12 appuntamenti su come cucinare pizze, dolci e pane, oltre allo stand dove trovare ogni tipo di prodotto adatto. Il padiglione del vino si animerà invece coi nomi di cantine di tutta Italia, affiancati da tre importanti consorzi come quello del Barbera d’Asti e Vini del Monferrato, il Consorzio Asti e Moscato d’Asti Docg e il Consorzio del Garda Doc.

Come ogni anno, ci saranno poi le premiazioni dei migliori ristoranti del Golosario Ristoranti e dei Top Hundred 2020, i 100 nuovi migliori vini d’Italia selezionati dalla coppia con il Papillon e le cantine memorabili del 2020. Quindi, dall’oasi di Neorurale Hub di Giussago (Pavia), i talk show: a partire da “Il cibo come nuova relazione”, dove Paolo Massobrio snocciolerà il tema di questa edizione con Davide Rampello, Guido Porrati, Piero Manzoni e Davide Oldani, con i contributi di Guendalina Graffigna (Università Cattolica), Aldo Bonomi, Antonella Clerici e Carlo Montalbetti (Comieco). Quindi l’incontro dal titolo “Del bicchiere mezzo pieno”, che annuncerà l’uscita dell’ultimo libro di Paolo Massobrio con la presenza di Mario Calabresi, Francesca Settimi e Massimo Folador e gli interventi di Giacomo Poretti, Angelo Gaja e Gianni Rigoni Stern.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Savino Di Noia

Antica Cantina Forentum

Lavello (Pz)

2) Miskiglio lucano con ragù di salsicce, crema di cicoria, mollica e peperone crusco

Sud Top Wine

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search