Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in La manifestazione il 10 Settembre2020

Oltre ad essere il vino simbolo del basso Garda, il Lugana è anche il bianco più presente nei locali lombardi.

A Milano non c’è ristorante che non abbia in carta qualche etichetta di Lugana e, spesso, di più tipologie tra il Lugana doc, il doc Superiore, il doc Riserva, il doc Spumante e il doc Vendemmia Tardiva. Insomma, un bianco importante, che conta oltre 500 produttori, capaci di farne un classico, tant’è che il Consorzio di tutela del Lugana doc, ha coniato lo slogan “Armonie senza Tempo” per l’evento che ha programmato a Milano per il 18 settembre. Scegliendo, come location, Superstudio Più, che da cuore del design district, è una location di richiamo internazionale grazie anche al successo del fuori salone che nel mese di aprile arricchisce il Salone del mobile. In questo ampio spazio, cinquanta vignaioli offriranno in degustazione le etichette più rappresentative della loro produzione per far scoprire ai milanesi (e non) le mille sfumature del vino Lugana, la prima doc riconosciuta in Lombardia e una tra le primissime in Italia.

Un’occasione imperdibile per i professionisti del settore, ma anche per tutti gli enoappassionati che potranno approfondire, grazie anche alla presenza dei produttori disponibili a rispondere a tutti i quesiti che saranno posti, le peculiarità di un vino che è sicuramente di grande tradizione, ma è pure molto contemporaneo. Ecco spiegato il significato del titolo scelto per l’evento, “Lugana Armonie senza Tempo”. Cioè, sottolineare la storicità e la tipicità di un vino unico (prodotto da una varietà del vitigno trebbiano), espressione di un territorio ad alta vocazione enologica e capace di adeguarsi, grazie alla sua forte e inconfondibile personalità, a molte occasioni di consumo e con un versatilità che ne permette l’abbinamento a numerosi piatti anche della cucina nazionale. E, quindi, l’evento milanese sarà un vero e proprio viaggio sensoriale che si articolerà in due momenti: una Masterclass di approfondimento dedicata alle cinque tipologie previste dal disciplinare di produzione e riservata a operatori, giornalisti e blogger; a cui seguirà il wine tasting aperto al pubblico (con ingresso a pagamento) che potrà così degustare le diverse espressioni di Lugana scegliendo fra le oltre cento etichette proposte in abbinamento ad alcuni assaggi di prodotti tipici del basso Garda bresciano. Senza trascurare un altro aspetto del “Lugana Armonie senza Tempo”: la possibilità di scoprire un territorio magnifico, che dista solo pochi chilometri da Milano, attraverso il suo vino simbolo, vera e propria perla enologica di qualità con una lunga storia da raccontare. E tanti bravi produttori impegnati a migliorarlo sempre di più.

Michele Pizzillo

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Massimo Quacquarelli

Ristorante Corteinfiore

Trani

2) Medaglioni di rombo con patata e cicoriella, funghi cardoncelli e pomodorino

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search