Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in La proposta il 27 Febbraio2013

Il territorio dove nasce il re dei formaggi italiani, l'eccellenza casearia che ci rappresenta in tutto il mondo, si candida a Patrimonio mondiale immateriale dell'Unesco.

L'areale che comprende l'Emilia Centrale e la Bassa Lombardia, terra del Parmigiano Reggiano, punta all'inserimento nella prestigiosissima lista dell'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Educazione, la Scienza e la Cultura che raccoglie i siti e le opere che rappresentano eccezionale importanza dal punto di vista culturale e naturalistico.

Il progetto è seguito dal club Unesco di Reggio Emilia in collaborazione con il Consorzio del Parmigiano Reggiano. Lo studio redatto per la candidatura verrà presentato venerdì nell'Aula Magna dell'Università di Modena e Reggio Emilia. Riccardo Deserti, direttore del Consorzio del Parmigiano Reggiano, ci ha dichiarato in anteprima: “Lo spirito con cui il Consorzio guarda a questa opportunità è di assoluto favore e attenzione. Riteniamo assolutamente auspicabile questo riconoscimento per il nostro territorio, la sua cultura e tutti gli aspetti immateriali che lo compongono e lo rendono unico e di cui il Parmigiano Reggiano è il prodotto materiale. In questo senso non siamo gli attori principali di questa candidatura, che riguarda soprattutto l’identità del territorio, ma in quanto tale ci piace pensare al formaggio Parmigiano Reggiano come ad un guanto che calandosi sul territorio trasforma l’immateriale in materiale”.

Le carte per potere ambire a tale riconoscimento quindi ci sarebbero tutte. "L'iniziativa - sottolinea in una nota Silvio Cari Gallingani, curatore dell'iniziativa per il Club Unesco di Reggio Emilia - parte dalla considerazione che questo territorio rappresenta un 'unicum' particolare, caratteristico, complesso e delicato che si è modificato nel tempo per opera di una pluralità di fattori umani, storici, culturali, ambientali e che, come tale, sia degno di particolare valorizzazione e tutela". 

Daniela Corso

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Peppe Causarano

Ristorante VotaVota

Marina di Ragusa (Rg)

1) Spaghetto affumicato burro e alici

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search