Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in La proposta il 18 Giugno2013

La Classificazione 1855 si candida a Patrimonio dell'Unesco.

L'intenzione di aspirare ad entrare nella lista più prestigiosa del mondo che raccoglie i siti di eccezionale importanza da un punto di vista culturale o naturale, è stata comuncata ieri sera, durante la cena, organizzata durante il Vinexpo, allo Chateau Mouton Rothschild, da Philippe Castéja, presidente del Conseil des Grands Crus Classés 1855.

La graduatoria dei vini Bordeaux, cui fa riferimento il borsino dei fine wines, compie il 150° anniversario. Ad ambire al riconoscimento dell'Unesco in Francia attualmente vi sono anche la Borgogna e la Champagne, la cui domanda verrà presentata a gennaio 2014. Per la Classificazione il Conseil conta di presentare la domanda invece per il 2015. Creata in occasione del Salone di Parigi del 1855 voluto da Napoleone III, comprende ben 87 Chateau, la prestigiosa graduatoria conta esattamente 60 Chateau nella Médoc, 26 a Sauternes e uno in Graves, le icone del vino sognate da tutti i wine lover e ricchi investitori. Per preparare la domanda di candidatura è stato formato un  comitato di esperti di geografia, storia ed enologia, luminari come Denis Dubourdieu, docente alla scuola di enologia di Bordeaux e proprietario di Chateau Doisy Daene classificato come Second Cru, lo storico Philippe Roudié, e lo scrittore Dewey Markham, che ha dedicato un  libro alla Classificazione1855. 

C.d.G.

fonte: decanter.com

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Peppe Causarano

Ristorante VotaVota

Marina di Ragusa (Rg)

1) Spaghetto affumicato burro e alici

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search